menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manchester City-Napoli 1-1 | Azzurri splendidi anche in Europa

Grande partita dei partenopei che "rischiano" di espugnare l'Etihad, dopo il vantaggio di Cavani. Ristabilisce le distanze l'ex laziale Kolarov. Resta la straordinaria prestazione degli uomini di Mazzarri

Aveva ragione il presidente De Laurentiis: questo Napoli può competere anche con squadre come Manchester City e Bayern Monaco e lo ha dimostrato all'Etihad Stadium, pareggiando per 1-1 contro la squadra di Roberto Mancini, dopo essere andato addirittura in vantaggio con un gol del solito Cavani. Esordio migliore in Champions davvero non poteva esserci, con un battesimo del fuoco sul campo di una tra le squadre più forti d'Europa. Una prova di maturità davvero straordinaria quella data dagli uomini di Mazzarri, ai quali sembra non essere precluso nessun traguardo, soprattutto in Italia, oltre che a livello internazionale.

IL MATCH - L'inizio è di marca inglese, con il City a fare la partita. Il Napoli attende e riparte e al 18' sfiora il vantaggio con una splendida azione personale di Lavezzi che si infrange sull'incrocio dei pali. Aguero e Tevez sembrano indemoniati, ma ad andare vicino al gol è Yaya Tourè, che al 35' stampa il pallone sulla traversa. Il primo tempo si chiude sullo 0-0, con un legno per parte. Nella ripresa il Napoli sembra più cattivo e dà l'impressione di poter colpire, soprattutto sull'asse Zuniga-Hamsik. Dopo 12 minuti Lavezzi deve arrendersi causa infortunio e viene sostituito da Dzemaili. Al 67' gli azzurri gridano al gol, ma sul rasoterra di Hamsik, Kompany salva sulla linea di porta. Passano due minuti e il Napoli passa: splendida discesa per via centrale di Maggio che serve Cavani, l'uruguaiano infila sotto le gambe del portiere e porta in vantaggio gli azzurri. Il City risponde poco dopo con Aguero, che coglie un'altra traversa. Ma al 75' Kolarov su punizione, concessa per un fallo molto discutibile al limite dell'area, regala il pareggio ai suoi.

LA SVOLTA - Il Napoli era ormai avviato alla vittoria e poteva da un momento all'altro addirittura raddoppiare, ma la palla persa stupidamente da Dzemaili a centrocampo, sugli sviluppi di un insensato colpo di tacco provato dallo svizzero, ha dato il via all'azione che ha generato la punizione poi trasformata da Kolarov.

MANCHESTER CITY-NAPOLI 1-1

Manchester City (4-2-3-1): Hart, Zabaleta, Lescott, Kompany, Kolarov (31' Clichy), Yaya Tourè, Barry, Silva, Aguero, Nasri (31' st Johnson), Dzeko (36' st Tevez). A disp. Pantilimon, Richards, Savic, Kolo Tourè. All. Mancini

Napoli (3-4-2-1): De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Aronica, Maggio, Inler, Gargano, Zuniga, Hamsik (44' st Santana), Lavezzi (13' st Dzemaili), Cavani (38' st Pandev). A disp. Rosati, Fernandez, Fideleff, Dossena. All. Mazzarri

Arbitro: Eriksson (Svezia)

MarcatorI: 24' st Cavani, 30' st Kolarov

Note: ammoniti Maggio, Zabaleta, Cannavaro, Aronica, Inler.

LE PAGELLE DI MANCHESTER CITY-NAPOLI

MANCHESTER CITY-NAPOLI, LE PAROLE DEI PROTAGONISTI


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento