menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Necco: "Questo Napoli ricorda quello di fine anni 80"

Lo storico inviato dal San Paolo per 90° minuto racconta le emozioni degli anni d'oro, facendo un paragone con il momento attuale della società partenopea

Lo avevamo invocato proprio qualche giorno fa, quando dopo le dichiarazioni di De Laurentiis ed il conseguente attacco del Corriere della Sera, era tornata d'attualità la storica rivalità tra Napoli e Milan. Proprio oggi lo storico inviato dal San Paolo per 90° Minuto, Luigi Necco, ha ricordato i tempi di "Milano chiama, Napoli risponde" ai microfoni di Radio Toscana. Ecco quanto evidenzia Napoli Today: "A 90° minuto ci divertivamo perchè c'era la volontà di Paolo Valenti di fare cronaca ma allo stesso tempo di raccontare con leggerezza il calcio. Il tutto era vissuto con leggerezza, anche se le punzecchiature con Vasino sul Milan o Bortolotti da Torino avevano un fondo di verità, vista la rivalità fra il Napoli e le grandi del Nord. Mi sono divertito grazie alle gesta degli azzurri che in quegli anni hanno esaltato la città. Anche il folklore costituito dai cosidetti scugnizzi alle mie spalle era per raccontare il calcio in maniera popolare. Il momento attuale del Napoli sembra ricordare in particolare i fasti della seconda parte degli anni '80, anche e soprattutto per la voglia di progettare e costruire di De Laurentiis. Cavani? Ha negli occhi la voglia di superarsi e di esaltarsi con il popolo del San Paolo. Napoli lo ha adottato, e credo gli abbia dato tranquillità. Si vede che il fatto che sta per costruire una famiglia lo rende sicuro dei suoi mezzi, non è casuale ad esempio la giocata del 3 a 0 contro la Juventus. Conoscendo la metodicità del tecnico partenopeo, in queste ore starà spremendo mentalmente la sua squadra. Mi preoccupa la Fiorentina, perchè fino ad adesso si è sempre esaltata contro le grandi e perchè ha uomini che contro il Napoli possono esaltarsi. Ad esempio pesa negli azzurri l'assenza di Hamsik, mentre dall'altra parte ci sono due giocatori che mi piacciono tanto, come D'Agostino e Montolivo. Speriamo che Vargas non recuperi, perchè è sulle fasce che questo Napoli ha dimostrato di saper fare la differenza. Un pronostico? Non posso che dire Napoli, il sogno non si può fermare".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento