rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Notizie SSC Napoli

Spalletti risponde allo striscione contro: "L'anno prossimo sarò l'allenatore del Napoli"

Il tecnico azzurro sottolinea però anche che l'anno seguente sarà tutto da vedere. " Bisogna perdere un po’ di energie per difenderci, ma noi andiamo avanti", ha concluso

"Sono l’allenatore del Napoli il prossimo anno e si parte da li". Non ha dubbi e lo dice esplicitamente Luciano Spalletti, che risponde così a chi lo ha contestato con un anonimo striscione all'esterno dello stadio. Nella conferenza stampa che precede l’ultima partita casalinga degli azzurri in stagione, domenica alle 15 col Genoa, l'allenatore conferma di voler ripartire a Napoli.

"Parlare del terzo anno sul quale ha un’opzione la società è inutile - aggiunge però - qui ci sono novità tutti i giorni, Tutte le mattine ci alziamo e c’è qualcosa d nuovo e bisogna vedere questo qualcosa di nuovo dove porta. Stiamo facendo il nostro lavoro in maniera corretta. Stiamo tentando di valutare anche oltre al podio di quest’anno e cominciare a pensare a creare un Napoli sempre più forte nonostante tutto quello che c’è stato in questo periodo".

Il tecnico azzurro ironizza poi sul contenuto dello striscione contro di lui, che paventava una restituzione della sua panda rubata pur di farlo andar via da Napoli. "La Panda prima di tutto bisogna vedere in che stato ce la ridanno - ha detto - quanti km hanno fatto, se ci sono i cd di Pino Daniele dentro. Valuteremo quando accadrà". "Apprezzo chi vuole stimolarci e chi punta ad obiettivi sempre più ambiziosi. Però a volte si deve combattere con cose che sono fuori misura, a volte fatte anche ad arte per distruggere i miglioramenti fatti dall’anno scorso a questo e sono tante le cose. Bisogna perdere un po’ di energie per difenderci, ma noi andiamo avanti", ha concluso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spalletti risponde allo striscione contro: "L'anno prossimo sarò l'allenatore del Napoli"

NapoliToday è in caricamento