menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Jenny e Lorenzo, sullo sfondo la chiesa

Jenny e Lorenzo, sullo sfondo la chiesa

Insigne, gol e chiesa: dopo l'Empoli di corsa a Frattamaggiore per la cresima

Domenica particolare per il campione del Napoli, che subito dopo la partita è corso a messa nella sua Frattamaggiore. Il parroco: “Campione nell'impegno cristiano come nel calcio”

La punizione d'oro al San Paolo che ha steso l'Empoli, poi alla chiesa dell'Assunta a Frattamaggiore di corsa: Lorenzo Insigne aveva appuntamento con il parroco per ricevere il sacramento della cresima insieme a sua moglie Jenny.

La giornata del gioiellino del Napoli e dell'Italia è tutta qui, in questi due momenti di una domenica come tante dei suoi 24 anni: calcio al vertice assoluto, circondato dalla normalità di una famiglia tranquilla.

Il padrino di Lorenzo era il fratello Antonio, primogenito, anche lui calciatore come il più famoso Roberto. A fare da padrino a Jenny Darone invece il suocero, Carmine. Pochi familiari, così da non richiamare l'attenzione, per una cerimonia che il parroco ha voluto mantenere nel riserbo. Dal parroco non una parola: chi era sugli altri scranni si è accorto di Insigne solo quando, all'Offertorio, tutti i cresimandi hanno portato cesti con doni all'altare.

Infine, Lorenzo e Jenny insieme hanno ricevuto la comunione. La messa è finita poco dopo. “Non posso parlare” ha detto Insigne a chi gli faceva domande all'esterno della chiesa dell'Assunta. “Siamo contenti che Lorenzo abbia scelto la nostra parrocchia per la grazia del battesimo al suo primo figlio – spiegano – Abbiamo avviato un percorso, perché possa affermare la sua testimonianza da campione nell'impegno cristiano, così come lo è nel calcio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento