Sentenza Juve-Napoli, azzurri all'attacco: "Ricorsi a oltranza anche fino alla giustizia ordinaria"

Il Napoli non si arrende, ancora di più dopo le ombre gettate ieri sul club azzurro dalla discussa sentenza della Corte sportiva d'Appello

"Un'accusa di slealtà che indigna tutti, perché il Napoli non aveva alcuna scelta in quelle ore concitate della vigilia". L'avvocato del club azzurro Mattia Grassani, ospite della trasmissione Sport24 su Rainews24, ha risposto così alle accuse lanciate dalla corte sportiva d'Appello che ieri ha respinto il ricorso sulla vicenda Juve-Napoli.

Il Napoli, ha proseguito l'avvocato, "aveva in mano provvedimenti e ordinanze di due Asl e del gabinetto della Regione Campania che vietavano al club di viaggiare per ragioni di salute pubblica, per questo il Napoli non si arrende e non si arrenderà mai, andando avanti con i ricorsi, eventualmente anche attraverso la giustizia amministrativa".

Nella giornata di oggi quasi tutte le testate giornalistiche nazionali, sportive e non, hanno unanimemente condannato le modalità d'intervento della giustizia sportiva in una vicenda destinata ad avere strascichi ancora a lungo.

"Ombre inaccettabili sul club": la reazione azzurra alla sentenza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento