Juventus-Napoli, Marco Baroni a NapoliToday: "È positivo arrivi già alla seconda giornata"

Secondo l'ex giocatore azzurro le due squadre si affronteranno libere dai condizionamenti sia tattici che mentali della classifica. La nostra intervista

Marco Baroni, Ansa

Sabato a Torino è già tempo di big match. Nell'anticipo serale della seconda giornata del girone di andata Juventus e Napoli si affrontano all'Allianz Stadium in uno scontro diretto che sicuramente non potrà incidere sulla classifica ma potrà fornire utili indicazioni sui rapporti di forza tra le formazioni che negli ultimi anni hanno animato la lotta per lo scudetto. Marco Baroni, campione d'Italia con il Napoli nel 1990 ed allenatore con diverse esperienze sia in serie A che in serie B, presenta il match soffermandosi sui diversi aspetti sottolineando quanto un'eventuale vittoria darebbe spessore e forza mentale ai partenopei.

Sabato a Torino è già tempo di big match. Che tipo di partita possiamo aspettarci?
Sicuramente sarà invece bello intenso e proprio perché arriva subito, sarà più libero anche dal punto di vista sia tattico che mentale.

Quali indicazioni può trarre Ancelotti dal vittorioso esordio del Napoli a Firenze?
La partita di Firenze non è stata una partita dove il Napoli ha mostrato molta attenzione. E’ entrato in campo male, poco attento nel primo tempo e anche ad inizio ripresa poi la grande qualità ed un pizzico di fortuna hanno fatto sì che fossero trovate le soluzioni per vincere la gara.

In una sfida in cui il tasso tecnico sovrabbonda quali potrebbero essere i fattori decisivi per conquistare il successo?
La qualità e le soluzioni offensive del Napoli. Le giocate individuali della Juve. 

Possiamo dire che i duelli tra gli esterni offensivi bianconeri e quelli difensivi ospiti avrà un peso rilevante sull'esito della sfida?
Le fasce di entrambe le squadre saranno soluzioni per trovare superiorità numerica e penetrazione per il Napoli e per crossare per la Juve 

Quali parole usa un allenatore per caricare i suoi giocatori alla vigilia di un appuntamento così importante?
Poche parole. Si tratta di gare che si preparano da sole, i grandi campioni sono affamati di questi match, la Juve sicuramente è più abituata a gestire la pressione della gara 

Potrebbe essere Lozano l'arma a sorpresa con cui Ancelotti scompagina i piani avversari?
Lozano rappresenterà un arma in più sicuramente .

Quale significato potrebbe assumere nel percorso dei partenopei l'eventuale colpaccio all'Allianz Stadium?
Vincere all’Allinanz Stadium conferirebbe grande spessore e forza mentale alla squadra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto fascino toglie alla sfida la probabile assenza del grande ex Maurizio Sarri?
Mi auguro che Sarri sia al suo posto, lo merita lui, ed anche il Napoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento