menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Juventus-Napoli, il commento di Mazzarri, De Laurentiis e Aronica

Le parole dei tesserati azzurri al termine del match contro i bianconeri

I commenti dei tesserati azzurri al termine del match con la Juventus, raccolti dal sito ufficiale del Napoli:

MAZZARRI - "Abbiamo giocato alla pari per oltre un'ora. A Torino contro questa Juventus è possibile perdere. Per un'ora abbiamo giocato alla pari, poi il secondo gol ci ha tagliato le gambe. Può darsi che dopo tante partite abbiamo perso un po' di smalto in alcuni elementi, ma dobbiamo considerare che la Juventus ha grande vigore atletico, ha tanta fisicità e concede poco. E di contro noi non eravamo lucidissimi. Sicuramente avremmo dovuto sfruttare un'occasione nel primo tempo e poi sull'uno a zero abbiamo messo alle corde l'avversario cercando il pareggio. L'eurogol di Vidal ha chiuso la partita e alla fine loro hanno meritato di vincere. Ma fino a prima del raddoppio siamo stati in partita. Adesso dobbiamo subito pensare alla partita di sabato, perché con l'espulsione di Zuniga e l'infortunio di Maggio ho la fascia scoperta. Dovrà fare anche valutazioni su uomini che possono essere più stanchi. Vedremo di adottare le soluzioni giuste per poter affrontare al meglio la Lazio".

DE LAURENTIIS - "Sin dall'inizio stasera ero preoccupato perché la squadra è un po' provata. La Juventus non è stata consumata neppure psicologicamente dalla Champions, e devo dire che erano indiavolati e molto carichi. Purtroppo abbiamo perso anche Maggio e la partita ho subito capito che si metteva male. In questo momento bisogna un po' raccogliere le forze e vedrete che in un paio di partite recupereremo quello smalto di sempre. Noi abbiamo un gruppo di livello che sta attraversando un periodo un po' di stanchezza ma sapremo risalire anche grazie all'inserimento di uomini della rosa che magari sono più freschi. Ho fiducia, perché sono convinto che il Napoli è una grandissima squadra e che Mazzarri sia un grande allenatore. Avremo tempo per ottimizzare i risultati e le risorse costruite sinora e nei prossimi anni cercheremo di crescere ancora. Dobbiamo tener presente che quest'anno abbiamo giocato su tutti i fronti. Io avrei voluto vedere la partita di stasera senza aver giocato la Champions League. Anzi vedremo l'anno prossimo come andrà quando la Juventus sarà impegnata in Champions. Io alla Champions ci credo ancora. Ho detto all'inizio che il nostro obiettivo era arrivare nei primi cinque posti e per ora ci siamo. Chiaramente proveremo ad entrare nei primi tre, la corsa è più agguerrita anche per il rientro della Roma, ma la nostra posizione resta immutata a ridosso della Lazio. Ci giocheremo tutte le partite con forza e determinazione, fino all'ultimo respiro".

ARONICA - "La sconfitta ci può stare anche se non è facile da digerire. Abbiamo giocato contro una squadra in forma che è in lotta piena per il titolo. Adesso dobbiamo guardare avanti. Sabato avremo un'altra partita importante per la corsa Champions e daremo il massimo. Mancano ancora otto partite alla fine del campionato, cercheremo di raccogliere le forze, fare quadrato e riprendere la migliore condizione. La sconfitta di stasera dà sicuramente fastidio ma adesso dobbiamo guardare avanti. Certamente non ci abbattiamo e vogliamo reagire subito".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento