Juve vieta trasferta ai napoletani, Salvatore Esposito: "Tristezza e schifo"

L'attore napoletano attacca la società bianconera e si appella a Figc e Uefa: "Io orgoglioso di essere nato nella mia terra. Si prendano provvedimenti"

 

Duro attacco alla Juventus da parte dell'attore Salvatore Esposito, il Genny Savastano di Gomorra. La Juventus, senza interpellare la Questura di Torino, ha negato la trasferta a tutti i nati in Campania e e a tutti i residenti in regione. Un provvedimento che ha scatenato polemiche e reazioni, compresa quella dell'attore partenopeo, il quale ha pubblicato un video messaggio sulla sua pagina Facebook. "Io sono orgoglioso di essere nato a Napoli - afferma Esposito - di essere campano e tifoso della squadra della mia città. Gesti come questo trasformano un sport e un gioco in tristezza e schifo. Mi appello alle federazioni nazionali e internazionali, che si impegnano in tante campagne contro il razzismo, lasciando poi passare azioni come questa".  

L'avvocato napoletano promette battaglia legale

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento