Juve-Napoli ufficialmente annullata: i bianconeri avevano annunciato anche la formazione

Serata paradossale quella all'Allianz Stadium

(foto Ansa)

Alle 21,30, 45 minuti dopo il previsto fischio d'inizio, Juventus-Napoli è stata ufficialmente annullata. Attesa ora la decisione del Giudice Sportivo, prevista per martedì, che potrebbe assegnare il 3-0 a tavolino in favore dei bianconeri.

All'Allianz Stadium si è vissuta una serata davvero paradossale. Sugli spalti c'era anche qualche tifoso. Pirlo ed i calciatori, oltre alla quaterna arbitrale, hanno atteso nel sottopassaggio il passare dei 45 minuti, come da regolamento.

Il club piemontese sui social aveva annunciato anche la formazione ufficiale che sarebbe scesa in campo in una partita che già si sapeva non si sarebbe giocata. Intorno alle 22,00 la comitiva bianconera ha poi lasciato l'impianto. 

Agnelli: "La Juve si attiene ai regolamenti"

Il Presidente della Juventus Andrea Agnelli ha parlato ai microfoni di Sky Sport: "Credo sia indispensabile fare chiarezza: abbiamo dei protocolli molto chiari. Era prevedibile sarebbe successo un caso di positività all'interno di un 'Gruppo Squadra'. In questo caso si applica un Protocollo della Figc approvato dal CTS. Nel nostro caso il gruppo squadra va in isolamento fiduciario presso una struttura indicata. Questo ci permette di continuare ad allenarci e giocare. C'è molta chiarezza, è stato un lavoro molto importante svolto dalla Federazione con il Ministero della Salute: si sa cosa succede, ed è quello che abbiamo fatto anche noi ieri dopo due positività. E' un documento vivo perché andando avanti scopriamo sfaccettature non ipotizzate a tavolino. L'importante è voler giocare. Le casistiche saranno individuate, risolte e il protocollo così può essere aggiornato in modo che noi possiamo continuare a fare il nostro mestiere". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"De Laurentiis mi ha scritto un messaggio e io ho risposto che la Juventus, come sempre, si attiene ai regolamenti. Ha chiesto il rinvio della partita? Sì. Noi però abbiamo delle norme che ci dicono come comportarci: ogni industria ha dei regolamenti e a quelle dobbiamo attenerci. Se sarà perfezionato, ci atterremo al nuovo. Non c'è settore immune al rischio, e quindi dobbiamo seguire le norme. Se vogliamo portare a termine le manifestazioni sportive, bisognerà saper gestire i casi di positività. Cosa avrei fatto a parti invertite. Io sarei partito. A mio giudizio la Asl di Napoli non può intervenire, a meno che tutto il protocollo Figc che rimanda alla circolare governativa non è osservato in qualche punto. Altrimenti non interviene. Dispiaciuto di vincere eventualmente 3-0 a tavolino? Io preferisco vincere sul campo sempre", ha aggiunto il numero uno del club bianconero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • SuperEnalotto da capogiro a Bacoli, vincita da mezzo milione

  • Protesta Whirlpool, operai bloccano l'imbocco dell'A3: auto incolonnate

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Tragedia della strada in via Arenaccia, c'è una vittima

  • Polmonite bilaterale senza patologie pregresse a 32 anni: "Ho visto il mio amore avere fame di ossigeno"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento