menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esclusiva, Ferlaino: “I diritti d’immagine si possono anche detenere, ma poi bisogna dare di più d’ingaggio ai calciatori”

L'ex presidente del Napoli ha rilasciato alcune dichiarazioni ai nostri microfoni

Alla Fnac di Napoli è stato presentato il libro del giornalista e scrittore Mimmo Carratelli dal titolo "Ferlaino sceicco di Napoli", una biografia del presidente che per ben 33 anni, dal 1969 al 2002, è rimasto in sella alla società azzurra. Alla presentazione non poteva di certo mancare il protagonista dell'opera, l'ingegnere Corrado Ferlaino, al quale Napoli Today ha strappato qualche battuta in esclusiva :

Ingegnere, 33 anni da presidente del Napoli, praticamente una vita in azzurro…

"Sì, ma non sono state tutte rose e fiori. Ho passato tante notti insonni, piene di sofferenze e di angoscia. Fare il presidente del Napoli è una cosa difficilissima, è una responsabilità enorme che richiede grandissimo impegno. Comunque oggi c'è De Laurentiis che sa il fatto suo e al quale faccio i miei auguri".

Nel corso degli anni si è ritrovato a gestire tanti campioni, da Zoff a Maradona. Come si comportava Lei con i diritti d'immagine?

"Quella dei diritti d'immagine è una questione molto complessa, che fa parte degli aspetti contrattuali che vanno valutati di volta in volta. Ognuno comunque agisce e si comporta secondo le proprie idee, ma una cosa è certa: si può anche decidere di detenere i diritti d'immagine dei calciatori, ma poi bisogna dare loro più soldi in termini d'ingaggio".

Era dai tempi del suo Napoli che non venivano convocati ben tre calciatori azzurri nell'Italia che andrà ai Mondiali. Cosa ne pensa?

"Questa è una cosa molto bella ed importante, che mi fa davvero un enorme piacere. Speriamo che i risultati arriveranno, naturalmente io sarò il primo tifoso di questa Nazionale".

E l'Argentina di Maradona come la vede?

"La vedo bene, ma il mio giudizio è influenzato anche dal cuore e dall'affetto che nutro nei confronti di Diego. I campioni l'Argentina li ha e speriamo soprattutto che Maradona faccia giocare Milito. Come tutti i napoletani, dopo l'Italia, farò il tifo per gli argentini!".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento