Martedì, 19 Ottobre 2021
Notizie SSC Napoli

Inter-Napoli 1-0, gli azzurri perdono il treno scudetto

Inter padrona del campo nella prima frazione. Il Napoli esce alla distanza, sfiora il vantaggio con Zielinski. Poi il gol di Lautaro Martinez all'ultimo minuto. Espulsi Koulibaly e Insigne

Un'occasione imperdibile per il Napoli: dopo il pareggio tra Atalanta e Juventus, maturato nel pomeriggio, gli azzurri si giocavano la riapertura del torneo. Ma, come spesso accade quando il Napoli deve vincere, subentra la paura di essere grandi. E a San Siro si è vista una squadra che non merita di competere per lo scudetto. Ancelotti sorprende tutti, rinunciando ai terzini destri di ruolo per schierare Callejon. Dopo il leggero infortunio occorso a Marek Hamsik dopo venti minuti, però, il tecnico deve cambiare e inserisce Maksimovic avanzando lo spagnolo. In mediana Fabian e Zielinski con Allan, Insigne e Milik di punta. Il Napoli però stenta a trovare il bandolo della matassa e lascia all'Inter l'iniziativa. I nerazzurri spingono, crossando molto, soprattutto da sinistra. Albiol e Koulibaly sono attenti, ma il senegalese si supera salvando sulla linea nell'unica, vera e consistente, occasione interista. Icardi trova la porta spalancata dopo una serie di rimpalli, Koulibaly la richiude tempestivamente prima del gol. Siamo al minuto 42. La primo frazione si chiude sullo 0-0, il Napoli sembra aver rinunciato alla fase offensiva. 

Nella ripresa il Napoli diventa, con il passare dei minuti, padrone del campo. Ciononostante gli azzurri (se si esclude un tiro di Callejon ben respinto da Handanovic) non si rendono pericolosi. Per questo Ancelotti decide di sostituire Arek Milik con Dries Mertens. Il tecnico aveva, in un primo momento, scelto di inserire il belga al posto di Insigne: cambio congelato e ripensato a pochi secondi dall'ingresso in campo di Mertens, al 70esimo minuto. Koulibaly viene espulso a dieci minuti dal termine: per recuperare su Politano commette un lievissimo fallo e viene ammonito. Il senegalese si rivolge all'arbitro applaudendo ironicamente, Mazzoleni è impietoso e lo manda negli spogliatoi facendo esplodere di gioia il pubblico di San Siro che per ottanta minuti aveva bersagliato Koulibaly, anche con versacci a sfondo razzista. L'occasione migliore, però, arriva a due dalla fine ed è per il Napoli: Insigne raccoglie dopo corta respinta della difesa e spara su Handanovic, Zielinski a porta sguarnita trova l'opposizione sulla linea di Asamoah. Azzurri a un passo dal clamoroso vantaggio in extremis. Gol sbagliato, gol subito: sul ripiegamento di fronte passa l'Inter. Lautaro Martinez segna su cross dalla sinistra, l'Inter arriva a -5 dal Napoli, gli azzurri perdono il treno scudetto. Insigne, dopo una partita disastrosa, riesce anche a farsi espellere dopo alcune scaramucce con Keita Balde. Ma il Napoli non ha fatto nulla per riaprire il torneo, non ci sono attenuanti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inter-Napoli 1-0, gli azzurri perdono il treno scudetto

NapoliToday è in caricamento