Notizie SSC Napoli

Insigne: "Il mio sogno era giocare con il Napoli e diventarne il capitano. Dopo gli Europei parlerò con la società"

Il capitano azzurro ha parlato in conferenza stampa dal ritiro della Nazionale: "Non ho rimpianti per la mia carriera perchè ho realizzato i miei sogni"

"Io avevo due sogni da sempre: giocare con la maglia del Napoli ed indossare la fascia. Li ho realizzati e sono non contento, stracontento. Non ho rimpianti. Ora penso a giocare con la Nazionale, dopo gli Europei parlerò con la società". Così Lorenzo Insigne, in conferenza stampa dal ritiro della Nazionale, ha parlato del suo futuro, lanciando nuovi messaggi d'amore per la squadra partenopea.

Il capitano azzurro è uno dei grandi protagonisti della 'banda Mancini': "È la prima volta che disputo una manifestazione di questo livello potendo ricoprire un ruolo così importante. In passato altri Ct hanno adottato moduli con cui si conciliava meno il mio modo di giocare, anche se mi sono sempre messo a disposizione. Adesso Mancini utilizza un sistema di gioco che si adatta maggiormente alle mie caratteristiche”.

Insigne ha parlato anche dell'ex tecnico del Napoli Gennaro Gattuso: "Ci siamo mandati qualche messaggio, mi ha detto che sono successi un po' di casini".

"Il Magnifico" è già proiettato alla sfida contro l'Austria: "Sappiamo bene che nelle partite da dentro o fuori un semplice episodio può condizionare l’intera gara, ma siamo tranquilli. Anche nella partita inaugurale contro la Turchia, sebbene non fossimo propriamente nella stessa situazione, dovevamo per forza vincere”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insigne: "Il mio sogno era giocare con il Napoli e diventarne il capitano. Dopo gli Europei parlerò con la società"

NapoliToday è in caricamento