rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Notizie SSC Napoli

Hamsik, l'agente: "Aveva offerte per continuare a giocare. Nel 2015 poteva trasferirsi alla Juve"

Juray Venglos, agente dell'ex capitano del Napoli, parla dell'addio al calcio del suo assistito

L'addio al calcio di Marek Hamsik viene vissuto in Slovacchia come un momento storico del calcio nazionale. Lo storico agente dell'ex capitano del Napoli, Juraj Venglos, ne ha parlato nel corso di una lunga intervista rilasciata a Sport.sk: "Sapevo già che Marek aveva questo piano. Nonostante avessi ancora offerte per lui. Avrebbe potuto continuare a giocare per almeno un anno o due. Lo volevano club dell'Arabia Saudita e degli Emirati Arabi Uniti. C'era anche un serio interesse dello Slovan. Tuttavia Marek aveva già deciso. Lo conosco abbastanza bene da sapere che una volta che avesse preso una decisione, non avrebbe cambiato idea. Quindi, non mi ha sorpreso, anche se segretamente speravo che cambiasse idea. L'interesse dei paesi della zona del Golfo Persico è stato enorme e continuo. Dal punto di vista finanziario, queste erano offerte molto redditizie. Tuttavia Marek non ne faceva una questione di soldi. Vuole stare di più con la sua famiglia e dedicarsi ai bambini. Anche se sta bene dal punto di vista fisico e potrebbe continuare tranquillamente a giocare per altri due anni. Ho capito che era finita quando ha deciso di cambiare pettinatura. Era un segnale per me che avrebbe concluso la sua carriera".

Il futuro

"Penso che si concentrerà principalmente sulla sua accademia e sulla sua famiglia. Un ruolo nella nazionale slovacca? Questa possibilità è ancora sul tavolo. Tuttavia, non parlerò per lui. Marek sistemerà le cose nella sua testa e poi dirà cosa ha deciso. Lui è una persona davvero straordinaria. Fin dalla giovane età, sapeva esattamente cosa voleva ottenere e perseguiva il suo obiettivo. Già quando aveva 15 anni era chiaro che sarebbe diventato un calciatore professionista. Sapeva subordinare tutto al calcio. Quando è arrivata l'offerta dal Brescia, non gli importava che sarebbe stato solo all'estero. È andato in Italia e ha lavorato sodo. Quando è arrivata l'offerta dal Napoli, non ha esitato un secondo. Non ha nemmeno chiesto informazioni sulle condizioni finanziarie. Voleva giocare in Serie A e il Napoli lo voleva moltissimo. Anche quando è andato in Cina. Ha preso una decisione, si è preparato a questo difficile passo e ha accettato una nuova, difficile sfida. Non ho mai visto un approccio più professionale"

Il trasferimento saltato alla Juventus

"Nell'estate del 2015 ci eravamo già accordati con la Juventus.  A metà mercato, però, l'imminente trasferimento è stato annullato perché era la prima stagione al Napoli di Maurizio Sarri e non voleva a nessun costo lasciare andare Marek.  Voleva averlo in squadra in ogni modo", ha rivelato Venglos. 

Lo stesso Hamsik qualche mese fa ha confermato l'interesse datato della squadra bianconera nei suoi confronti nel corso di un'intervista rilasciata a Dazn, rivelando, però, di non aver mai realmente pensato ad un trasferimento a Torino

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hamsik, l'agente: "Aveva offerte per continuare a giocare. Nel 2015 poteva trasferirsi alla Juve"

NapoliToday è in caricamento