rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Notizie SSC Napoli

Kvaratskhelia, lo scrittore georgiano Kekelidze: "Il gol contro l'Atalanta è stato mitologicamente voluto dal dio del calcio"

Il brano dell'autore del libro "Stella, chiamata stella" scritto dopo la prodezza dell'attaccante del Napoli contro i bergamaschi

"Il gol di Khvicha contro l'Atalanta è stato comunque mitologicamente voluto dal dio del calcio. Dopotutto, Kvaratskhelia è come Atlantide e tiene in mano l'arco del cielo della gioia... Pensavo fossero elogi eccessivi, quando si parlava dei racconti delle antiche battaglie dove un georgiano sconfiggeva dozzine di nemici. Dopo aver visto questa immagine, ho ritirato tutti i miei pensieri diffidenti". Comincia così il brano scritto dall'autore georgiano Giorgi Kekelidze dopo il gol di Khvicha Kvaratskhelia in Napoli-Atalanta e che sarà inserito nel libro "Stella, chiamata stella", in uscita prossimamente per Aletti Editore/Artanuji Publishing. 

"Da bambino, in un tranquillo cortile di periferia, Khvicha, disegnava lui stesso delle scene del genere. Radunava i ragazzi del quartiere e giocava da solo contro di loro. All’epoca Maradona era già un dio e i suoi occhi potevano raggiungere i cortili di 'Dighomi', l’ha visto e ha deciso il suo destino. Io credo così, e ho il diritto di inventare questa strana storia. Sembra un miracolo? 
Vi meravigliano i miracoli dopo questo gol?", conclude Kekelidze. 

(traduzione di Maka Khachoshvili)

L'intervista a Giorgi Kekelidze: "Kvaratskhelia ragazzo incredibilmente umile. E' una locomotiva per la Georgia"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kvaratskhelia, lo scrittore georgiano Kekelidze: "Il gol contro l'Atalanta è stato mitologicamente voluto dal dio del calcio"

NapoliToday è in caricamento