menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gennaro Gattuso

Gennaro Gattuso

Gattuso dopo Udine: "Giocatori stiano meno sul cellulare, si scrivono tante str***ate"

Gli azzurri vincono al 90mo ma l'allenatore calabrese mette in guardia i suoi: "Non bisogna vedersi sempre allo specchio come Brad Pitt, qualche volta bisogna essere anche Calimero"

Ai microfoni di Sky Sport Gennaro Gattuso, al termine di Udinese-Napoli ha commentato il successo dei suoi per 2-1 maturato al 90mo con gol di Bakayoko.

Abbiamo sofferto, ma siamo stati bravi. Sono contento – ha spiegato Gattuso – Abbiamo recuperato quanto perso quattro giorni fa”.
Si deve smanettare di meno. Si va troppo sul telefonino, si leggono troppe cose. Napoli è ai livelli di Roma, ci sono tante radio, tanti siti. Le energie mettiamole sul campo, anziché leggere le stronzate che si dicono in giro", ha proseguito l'allenatore in quello che è sembrato un monito ai suoi giocatori.

Dispiace per Rrahmani, è un grande professionista, ma era in difficoltà e un allenatore deve fare delle scelte. Avrà altre occasioni – ha aggiunto quindi il tecnico calabrese – Questa squadra non ha mai avuto la mentalità di saper soffrire. Nel calcio non c'è solo una fase, c'è la componente emotiva e caratteriale. Non abbiamo perso per sfiga. Palla sul palo e in 5 seguono Pobega senza attaccarlo è mancanza di cattiveria. Non bisogna vedersi sempre allo specchio come Brad Pitt, qualche volta bisogna essere anche Calimero, un po' brutto e sporco".

Un passaggio anche sul mercato e su Osimhen. “Per ora Llorente non si muove. Osimhen è ancora positivo, farà il tampone domani, e con il braccio non sta ancora bene. Stiamo bene così".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento