Samp-Napoli, Gattuso: "Se vincessimo, la classifica potrebbe diventare interessante"

Il tecnico azzurro ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Marassi

Gattuso (foto Ansa)

"La Sampdoria è una squadra che subisce pochissimi gol da quando è arrivato Ranieri. E' la prima in classifica in questa statistica. Hanno un allenatore esperto e marpione dal quale si può imparare. Difendono benissimo e sono veloci nelle ripartenze. Per non farci incartare dovremo palleggiare veloci e non farli arrivare sul fondo perchè hanno sempre 3-4 uomini che attaccano l'area". Così Gennaro Gattuso ha parlato in conferenza stampa a Castel Volturno alla vigilia di Sampdoria-Napoli.

Il tecnico azzurro ha risposto ad alcune domande sui possibili risvolti di classifica: "Domani per la prima volta ho detto ai ragazzi di guardare la classifica perchè potrebbe diventare interessante se vincessimo. Dobbiamo arrivarci bene, con la testa giusta e il veleno necessario per essere incisivi. Vedo maggiore entusiasmo nel gruppo e soprattutto sono felice di aver riavuto alcuni uomini a disposizione".

Per quanto riguarda la formazione, Gattuso perde Fabian Ruiz, ma ritrova anche alcuni infortunati di lungo corso. In dubbio Demme: "Maksimovic ha recuperato pienamente. Koulibaly sarà dei nostri, ma non è ancora al top della condizione. Allan e Mertens hanno lavorato in settimana e saranno con noi. Non ci sarà, invece, Fabian perchè ha la febbre da giorni. Demme partirà da solo in serata perchè non vogliamo rischiare. Non è al massimo e potrebbe non giocare domani. Ma valuteremo prima del match".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiusura sul mercato di gennaio: "Sono molto soddisfatto. Ringrazio De Laurentiis, Giuntoli e tutta la società per avermi dato altri uomini funzionali. Il Presidente mi ha chiamato e mi ha detto: hai voluto la bicicletta e adesso pedala. E io pedalo volentieri perchè mi piace pedalare anche in salita. Piuttosto ho visto tutti i ragazzi partecipi e pieni di voglia di risalire. La squadra risponde bene a tutte le mie sollecitazioni e questo mi piace. Credo che siamo sulla strada giusta, ma ripeto che non c'è da rilassarsi o cullarsi. Non abbiamo fatto nulla, siamo indietro in classifica rispetto al nostro valore e dobbiamo dimostrarlo in campo, a partire da domani". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

Torna su
NapoliToday è in caricamento