Gli spogliatoi del Napoli e i lavori in corso: versioni a confronto

Il Napoli ha diffuso un video che mostra i lavori ancora non ultimati, un consigliere comunale invece delle foto che mostrano una situazione del tutto diversa. L'accusa alla Ssc Napoli che il video sia stato girato giorni fa

Sta facendo discutere, tifosi del Napoli e non, la polemica sui lavori negli spogliatoi del San Paolo scatenata ieri da un comunicato di Carlo Ancelotti che si è detto "costernato" per il loro stato a 48 ore dal match casalingo degli azzurri con la Sampdoria.

Le immagini diffuse dal consigliere comunale Nino Simeone, di oggi, sono nettamente in contrasto col video che sempre stamane ha diffuso attraverso il suo account Twitter il Napoli. Come mostrato in alto, la stessa area nel video della Ssc Napoli appare ancora lontana dalla conclusione, nelle fotografie invece appare completa.

L'accusa – in particolare dell'assessore allo Sport Borriello – alla società di De Laurentiis è che il video postato su Twitter sia stato girato giorni fa.

"I video che girano sono vecchi. Fino a ieri sera a mezzanotte c’erano a lavorare 30 operai perché la consegna dello stadio avverrà domani. L’ultimo sopralluogo del Napoli c’è stato ieri alle 18:30 e già erano montati i rubinetti per cui quel video diffuso di certo non è di ieri. Le uniche cose non complete sono le 2 vasche idromassaggio che erano a carico economico del calcio Napoli. Le foto diffuse dal calcio Napoli non sono di ieri, stiamo diffondendo noi ora le immagini attuali, quasi ogni ora per mostrare a tutti cosa sta accadendo. Ieri sono stato allo stadio e c’erano operai a lavorare, nel video del Napoli mancano anche gli operai quindi di certo non è di ieri", ha spiegato l'assessore comunale a Radio Marte. 

Il club partenopeo ha replicato nuovamente via Twitter, precisando che le immagini postate sui social sono state girate nel primo pomeriggio di mercoledì: "Le immagini degli spogliatoi diffuse oggi sono una sintesi di un video di circa 3 minuti girato ieri con uno smartphone alle 15,30 circa da una persona dello staff della società".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Si chiamava Pietro e aveva solo 16 anni: è lui la vittima dell'incidente di Casoria

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento