rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Notizie SSC Napoli

Il Napoli impatta a Firenze in un match molto intenso: al Franchi finisce 0-0

Non riesce agli azzurri la prima mini fuga della stagione dopo il doppio successo contro Verona e Monza. Lozano ha la grande occasione del gol vittoria, ma la sciupa

Non riesce al Napoli la prima mini fuga della stagione dopo il doppio successo contro Verona e Monza. Gli azzurri impattano per 0-0 a Firenze in un match molto fisico ed intenso sin dalle battute iniziali. Nonostante le fatiche di coppa, infatti, la squadra di Italiano non sembra risentirne dal punto di vista della brillantezza atletica e aggredisce Di Lorenzo e compagni su tutti i palloni, con un sistematico raddoppio sul cervello dei partenopei Lobtoka. Nonostante tutto la palla gol più nitida per sbloccare un incontro così equilibrato capita in apertura di ripresa sulla testa di Lozano, perfettamente servito da Kvaratskhelia. Il messicano spreca, però, clamorosamente, colpendo fuori dallo specchio della porta. Mercoledì al Maradona arriva il Lecce dell’indimenticato ex Marco Baroni, autore del gol vittoria del secondo scudetto azzurro.

Le scelte degli allenatori

Spalletti conferma l’undici titolare vittorioso contro Verona e Monza. Italiano, orfano di Gonzalez e Duncan, punta subito sul nuovo arrivato Barak, con Sottil e Ikonè ai lati della stella Jovic.

Primo tempo di grande intensità

Prima frazione a ritmi altissimi quella del match tra Fiorentina e Napoli. Dopo una prima parte di marca viola, gli azzurri vengono fuori nella seconda metà dei primi 45 minuti, sfiorando il gol del vantaggio prima dell’intervallo (c’è anche una rete annullata ad Osimhen per fuorigioco). Intensi i duelli a centrocampo, con Anguissa un po’ condizionato dopo l’ammonizione rimediata dopo appena 2 minuti di gioco.

Lozano spreca, poi Spalletti prova la carta 4-2-3-1

La più grande occasione del match capita sulla testa di Lozano ad inizio ripresa. Il messicano, imbeccato alla perfezione da Kvaratskhelia in un’azione stile Insigne-Callejon, spreca malamente da posizione a dir poco invitante. Al 60’ Spalletti prova a dare una scossa passando al 4-2-3-1 ed inserendo Raspadori ed Elmas per Zielinski e Kvaratskhelia. Dopo un buon inizio per l’attaccante della Nazionale, il Napoli con il cambio di modulo perde le misure e ricomincia a soffrire a centrocampo, soprattutto nel finale quando Ndombele e Simeone rimpiazzano Lobotka e Osimhen.  

Brutto episodio ai danni di Spalletti

Brutto episodio ai danni di Luciano Spalletti. Il tecnico del Napoli ha denunciato in conferenza stampa di essere stato insultato ripetutamente per tutti i 90 minuti del match da alcuni tifosi della Fiorentina presenti sugli spalti alle spalle della panchina. Uno di questi, con il quale Spalletti è andato a discutere a fine partita, ha provato a colpire il tecnico con uno schiaffo. 

Il tabellino

Fiorentina (4-3-3): Gollini; Dodò, Milenkovic, Martinez Quarta (69' Igor), Biraghi (80' Terzic); Bonaventura (69' Maleh), Amrabat, Barak; Ikoné (59' Kouame), Jovic, Sottil (80' Saponara). All. Italiano

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka (78' Ndombele), Zielinski (61' Raspadori); Lozano (71' Politano), Osimhen (78' Simeone), Kvaratskhelia (61' Elmas). All. Spalletti

Arbitro: Marinelli di Tivoli

Note: ammoniti Anguissa, Martinez, Jovic, Raspadori, Ndombele. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Napoli impatta a Firenze in un match molto intenso: al Franchi finisce 0-0

NapoliToday è in caricamento