Fiorentina-Napoli, le due squadre in campo con il lutto al braccio

La decisione della Lega Serie A dopo la tragedia di Rio de Janeiro che ha sconvolto il mondo del calcio

Napoli e Fiorentina scenderanno in campo questo pomeriggio con il lutto al braccio

Questa la decisione presa dalla Lega Serie A per la tragedia avvenuta in Brasile che ha colpito il settore giovanile del Flamengo e che ha sconvolto il mondo del calcio.

"In segno di vicinanza e solidarietà alle famiglie delle vittime, e in memoria dei giovani ragazzi che hanno perso la vita nell'incendio avvenuto a Rio, oggi e domani tutti i giocatori che prenderanno parte alle gare della quarta giornata di ritorno della Serie A TIM scenderanno in campo con il lutto al braccio", si legge nella nota della Lega.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento