rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Notizie SSC Napoli

Che dolci sarebbero i calciatori del Napoli? Le risposte di Elmas: "Lobotka un babà, Kim un profitterol"

Il centrocampista azzurro ha rilasciato un'intervista a Dazn

Il centrocampista del Napoli Elif Elmas è stato ospite del nuovo format di Dazn "Culture". L'azzurro si è raccontato, a partire dalla sua infanzia in Macedonia, fino ad arrivare all'esperienza in maglia azzurra: "Non mi piace tanto correre in realtà... ma devo farlo per forza!". 

I dolci e la pasticceria del padre

"Il Maklava lo mangiavo da piccolo: mio padre era un pasticciere in Macedonia", racconta il centrocampista, che poi prova ad associare i compagni di squadra a un dolce: "Kvara? Un eclaire. Buono. Di Lorenzo, un Baklava. Lobotka un babà. E Kim? Un dolce come lui non si trova... potrebbe essere un profitterol: perché piace a tutti per forza...". 

L'infanzia in Macedonia

“Andavo a scuola, pranzo, allenamento, poi andavo a scuola di inglese, kickboxing, piscina e alle 8 di sera lavoro o inglese. Non mi fermavo mai. Da piccolo tifavo Roma. Tifavo Francesco Totti . Un fenomeno assoluto, guardavo la Roma per lui".

Il cibo di Napoli

"La pizza di Napoli è una cosa unica. Mangio pizza, mangio il sushi coi gamberi, circa 70 pezzi quando vado fuori. Io sono uno che mangia tantissimo...".

Il segreto del gruppo azzurro

Elmas ha poi svelato in conclusione il segreto di questo Napoli: "Siamo tutti amici”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Che dolci sarebbero i calciatori del Napoli? Le risposte di Elmas: "Lobotka un babà, Kim un profitterol"

NapoliToday è in caricamento