Mertens: "Rimasto perché possiamo vincere. L'ho capito durante la quarantena..."

Le parole dell'attaccante belga sul suo futuro a Napoli e sul suo rapporto con Aurelio De Laurentiis

Dries Mertens

Dries Mertens è convinto che il Napoli abbia un futuro radioso davanti a sé, che possa vincere a stretto giro. Una ragione in più per restare in azzurro.

"Sono convinto che la vittoria in Coppa Italia è la base di partenza di un progetto che potrà darci grosse soddisfazioni – ha spiegato l'attaccante del Napoli, fresco di rinnovo contrattuale, al Mattino – Io credo davvero che le distanze dalla Juventus siano minime, molto meno di quello che dice l'attuale classifica".

Mertens racconta di aver deciso di restare a Napoli durante la quarantena. "Più pensavo a dove poter andare e più mi convincevo che in nessun altro posto sarei stato meglio di qui. E allora ho accettato di firmare".

Una battuta anche sul rapporto con Aurelio De Laurentiis "Ci conosciamo da sette anni, con lui è come quando vai sulle montagne russe, è un continuo salire e scendere. Ma se non mi fossi legato anche a lui, chiaro che non sarei potuto rimanere".

Dries resta, sui social il video da brividi per celebrare la firma

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarò possibile raggiungere i nonni"

Torna su
NapoliToday è in caricamento