menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mazzarri

Mazzarri

Dnipro-Napoli 3-1 | Gli azzurri continuano a prendere schiaffi in Europa

Il turnover integrale di Mazzarri in coppa continua a sortire effetti disastrosi dal punto di vista del risultato. 6 gol subiti in due partite e qualificazione ancora possibile solo grazie al pari dell'Aik col Psv

La legge del "3" per il Napoli di coppa si ripete, e dopo il 3-0 di Eindhoven con il Psv, contro il Dnipro va leggermente meglio e finisce 3-1, tanto da lasciare soddisfatto Walter Mazzarri, che a fine partita ha dichiarato di aver visto una buona prestazione da parte della propria squadra, in crescita rispetto alla trasferta in Olanda. Resta ancora aperto il discorso qualificazione per il contemporaneo pareggio tra Psv e Aik, ma di questo passo le tre partite restanti rischiano di diventare un inutile supplizio per i tifosi, se il tecnico toscano insisterà con l'ossessivo turnover messo in atto sinora.

IL MATCH - Passano appena pochi secondi ed il Dnipro è già in vantaggio. Punizione dalla destra, pasticcio a tre di Rosati, Fernandez e Dossena, che non riescono a respingere il pallone, su cui interviene Fedetskiy che devia in porta e porta subito i padroni di casa in vantaggio. La partita si mette subito in salita, il Napoli prova a venir fuori, ma in attacco punge poco ed in difesa balla come un aliscafo in mare in pieno inverno, tanto che ogni sortita offensiva della compagine ucraina si trasforma in un pericolo. Il centrocampo con Zuniga nell'inedito ruolo di trequartista centrale e uno Dzemaili inconcludente, non ha nè capo e nè coda. In avanti Insigne sonnecchia e Vargas non ne imbrocca una. Al 38' l'arbitro annulla una rete ad Insigne, per fuori gioco di Fernandez. In chiusura di tempo Matheus approfitta di una carambola ed un'uscita incerta di Rosati, per siglare la rete del raddoppio. Al rientro dagli spogliatoi Mazzarri conferma incredibilmente gli undici di partenza, ma dopo 7 minuti si arrende anche lui e manda in campo Cavani e Pandev per gli impalpabili Dossena e Vargas. Con il Matador in campo è tutta un'altra musica e basta lui da solo per mettere in difficoltà il Dnipro, nono in classifica nel campionato ucraino. Al 57' è proprio Cavani a colpire il palo su colpo di testa. Al 64' il brasiliano Giuliano segna il 3-0, approfittando dell'ennesimo pasticcio difensivo azzurro. Al 75' Cavani si procura un rigore che lui stesso trasforma, accorciando le distanze per il 3-1. Entra anche Inler, ma i tentativi finali non sortiscono effetti, con l'uruguaiano che però sfiora ancora una volta il gol.

DNIPRO - NAPOLI 3-1

Dnipro: Lastuvka, Mandziuk, Mazuch, Cheberyachko, Strinic, Fedetskiy (37' st Denisov), Rotan, Giuliano, Matheus, Zozulya (37' pt Kankava), Seleznyov (14' st Kalinic). All. Juande Ramos

Napoli: Rosati, Gamberini (34' st Inler), Fernandez, Aronica, Mesto, Dzemaili, Donadel, Zuniga, Dossena (7' st Pandev), Insigne, Vargas (7' st Cavani). A disp. De Sanctis, Uvini, Cannavaro, El Kaddouri. All. Mazzarri

Arbitro: Gocek (Turchia)

Marcatori: 1' Fedetskiy, 42' Matheus, 64' Giuliano, 75' Cavani

Note: ammoniti Donadel, Dzemaili, Kankava.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento