menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Laurentiis: "Napoli, Bayern e Arsenal modello virtuoso del calcio"

Il presidente azzurro è intervenuto in un dibattito all'Università di Salerno con tema "Le società di calcio, diritti di immagine e comunicazione"

"Le società di calcio, diritti di immagine e comunicazione", questo il tema dell'incontro promosso dal prof. Salvatore Sica presso la Scuola di Giornalismo dell'Università di Salerno. Durante il dibattito, che ha visto protagonisti Marco Fassone, Direttore Generale del Napoli, e Antonio Giordano, giornalista del "Corriere dello Sport", è intervenuto telefonicamente anche il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis, che ha risposto alle domande dei giovani praticanti presenti in aula.

De Laurentiis, come si legge su Ilgiornalista.unisa.it, ha innanzitutto augurato ai futuri giornalisti di "lavorare sodo perché, in Italia, solo coloro che studiano possono contribuire a far crescere la nazione". Il patron azzurro ha quindi sottolineato come "dal 1996, con la legge Veltroni, i club abbiano cambiato il loro modo di agire trasformandosi in società per azioni con finalità lucrative. Il decreto-legge è passato inosservato e le società hanno cominciato a indebitarsi come è successo nel campionato spagnolo che si è fermato l'anno scorso".

"Basti vedere - ha proseguito De Laurentiis - che tra le sedici squadre agli Ottavi di Champions, le uniche squadre ritenute modello virtuoso erano l'Arsenal, il Bayern Monaco e il Napoli. Per me è stato molto facile perché sono arrivato nel calcio nel 2004. La fortuna è stata anche che vivo il mondo del cinema, una realtà complicatissima, dove bisogna far rispettare i budget, fare i preventivi e, soprattutto, misurare l'oggetto del desiderio, il contenuto filmico, con quella che è la rapportabilità al committente principale: il pubblico. Siamo costretti e siamo abituati a fare molto bene i conti. Quindi ho trovato naturale combinare i fattori della produzione calcistica con i bilanci in ordine. Ho importato fin dalla serie C il mio modello di contrattualistica dei diritti d'immagine applicandolo agli allenatori, ai dirigenti e ai giocatori. Facciamo Marketing in modo differente ed abbiamo creato circa 500 categorie merceologiche con il marchio del Napoli".

Concludendo il presidente del Napoli ha ribadito anche "di non aver mai capito l'acerrima rivalità sportiva con la Salernitana", auspicando "una futura amicizia calcistica con una città che è un esempio sotto tanti punti di vista".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Esplosione ai Colli Aminei, distrutto un negozio

  • Cronaca

    Riaprono i negozi: "Pochi clienti e molte attività sono già fallite"

  • Cronaca

    Tragedia in metropolitana: uomo travolto da un treno

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento