rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Notizie SSC Napoli

De Laurentiis: "Nascondermi la questione Lavezzi è stata una cosa violenta e cafona"

Il presidente azzurro, come sempre, parla chiaro ai microfoni di Sky e spiega come sono andate le cose sul supplemento di vacanze concesso a Lavezzi

Non solo mercato. Nella lunga intervista concessa da Aurelio De Laurentiis a Sky Sport 24, il presidente azzurro ha chiarito anche la questione Lavezzi: "Io avevo chiesto al suo procuratore di vedere se il preparatore dell'Argentina, che lo aveva allenato fino a qualche settimana fa, volesse raggiungere il Pocho in Sardegna. Mi dava, infatti, fastidio che dovesse andare lì un nostro preparatore, distogliendo l'attenzione dagli altri ragazzi che si allenano a Castelvolturno e che la meritano tutta. Ma io non mi sono inquietato per questa decisione di Lavezzi, ma perchè nessuno mi ha informato della cosa. Addirittura sono venuto a sapere il tutto mentre ero in panchina con il sindaco De Magistris accanto. A me è sembrato una cosa di una violenza e di una cafonaggine nascondermi certe cose, che spero solamente che ciò sia stato fatto senza un secondo pensiero, altrimenti se non fosse così, sarei davvero disgustato e dovrei prendere delle decisioni molto dure".

Dichiarazioni come sempre chiare, quelle del numero uno partenopeo, che non lasciano spazio a molte interpretazioni.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Laurentiis: "Nascondermi la questione Lavezzi è stata una cosa violenta e cafona"

NapoliToday è in caricamento