menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Laurentiis: "6 partite sono tante e può succedere ancora di tutto"

Il presidente azzurro non demorde nella sua caccia al Milan

Aurelio De Laurentiis ha rilasciato alcune dichiarazioni al suo arrivo in Lega a Milano. Ecco quanto raccolto da Corrieredellosport.it: "Sei partite sono tante e può succedere di tutto a qualsiasi squadra. Questo campionato è avvincente e noi abbiamo sempre la nostra filosofia: pensiamo a una gara alla volta. Il vento del Nord? Le mie dichiarazioni non erano relative a questo campionato, ma a una mentalità del calcio italiano che si concentra solo sulle grandi squadre, mentre c'è una regionalità da difendere. C'è bisogno di più equità, non di un concetto leghista del calcio. Qualcuno in estate chiederà Cavani? Anche noi chiederemo altri giocatori. Le richieste sono lecite, ma a volte arrivano anche dei no come risposte. Perché dovrei lasciar andare Cavani? Non è un problema di cifre, ma di utilità del giocatore. Mi sembra una modalità volgare e cafona quella di pensare solo in maniera mercantile al calcio. Le società non fanno solo mercato e ognuno gestisce il proprio club per fare lucro. Chi ha necessità di far quadrare un bilancio in rosso, può cedere un giocatore importante. Noi invece abbiamo un'amministrazione attenta, con 5 bilanci in utile di fila, e non abbiamo la necessità di vendere un campione come Cavani. E poi arrivare tra le prime tre porta un aumento del fatturato e noi... lo vogliamo aumentare in tutti i modi. Io però quella parola (scudetto, ndr) non la pronuncio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento