rotate-mobile
Notizie SSC Napoli

De Laurentiis: "Spalletti resta a Napoli. Con regole diverse avremmo già vinto lo scudetto in passato"

Il patron azzurro ha parlato nel corso della cerimonia di consegna del Premio Bearzot al Maschio Angioino

"Lo scudetto? Sono 18 anni che ci proviamo, siamo partiti dal basso. Se le regole del calcio fossero diverse, forse lo scudetto a Napoli già lo avremmo portato prima. Nel 1999 mi ero presentato qui con un assegno da 125 miliardi e Ferlaino mi fece causa. Poi nell'estate 2004 seppi che il Napoli era fallito, vidi Gaucci in tv che diceva di voler comprare il Napoli e allora dissi: fermi tutti. E contro il parere della mia famiglia decisi di entrare nel mondo del calcio. Oggi mia moglie quando vede le partite è scatenata, è più tifosa di me". Così il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha parlato nel corso della cerimonia di consegna del Premio Bearzot 2023. 

L'intuizione Spalletti

"Spalletti è stata una felice intuizione. Ho dovuto un po' depistare i giornalisti, passando per Conceicao e per Allegri, che venne a farmi lezione di calcio per ben quattro volte nei miei uffici a Roma. Luciano lo volevo già in passato. Lo incontrai poi quando Gattuso non stava bene e gli chiesi se in caso di bisogno fosse venuto a Napoli. Io poi ho deciso di tenere l'allenatore fino a giugno. Se l'avessi chiamato prima, saremmo tornati prima in Champions".

Il futuro di Spalletti e dei 'big'

"Luciano Spalletti resterà a Napoli. Se resteranno anche i 'big'? C'è sempre la proposta indecente, i numeri li fanno gli altri. Sono tutti ragazzi straordinari, i nostri contratti sono particolari, differenti. Se non ci sarà la volontà nostra, non partirà nessuno". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Laurentiis: "Spalletti resta a Napoli. Con regole diverse avremmo già vinto lo scudetto in passato"

NapoliToday è in caricamento