Notizie SSC Napoli

Higuain: "Siamo molto forti. Ho scelto Napoli per vincere"

L'attaccante argentino ha rilasciato una lunga intervista al Corriere dello Sport

Higuain

Gonzalo Higuain ha rilasciato una lunga intervista ad Antonio Giordano del Corriere dello Sport. Ecco quanto evidenziato da Napoli Today:

CONDIZIONE - "Sto bene, anzi, diciamo meglio. Il lavoro prosegue, vado avanti con la tabella personalizzata per le prossime due giornate, Poi lunedì verifichiamo: manca ancora una settimana".

ROMA-NAPOLI - "Sfida verità? E’ prestissimo persino per parlarne. Per quanto ci riguarda, cominceremo a pensarci fra settantadue ore. Però è indiscutibile che sarà una gara importante, capace di lanciare ulteriori segnali: ma nulla di più, niente di definitivo. La stagione è lunghissima, ci sarà modo per doversi eventualmente ricredere, comunque vada".

DUELLO CON LA JUVE - "Bianconeri ancora più forti? Non so esprimere valori certi, non lo ha detto neanche questo primo scorcio del campionato e penso sia complicato possa accadere nel giro di qualche gara. Bisognerà almeno aspettare la fine del girone d’andata per intuire le vere forze e potrebbe persino non bastare. Ma comunque in genere non sono abituato ad interessarmi degli altri, penso alla mia squadra, a migliorarci, a crescere attraverso gli allenamenti. Non ho la tendenza a farmi gli affari degli altri, però è indiscutibile che ai campioni d’Italia non manchino i fuoriclasse".

OBIETTIVI NAPOLI - "Siamo un gruppo forte, competitivo a qualsiasi livello, con una base solida costruita negli anni, reduce da qualificazioni in Europa League e in Champions, con una coppa Italia vinta. Io dico che siamo forti, molto forti. Che avvertiamo le giuste motivazioni. Sono venuto perché il progetto mi piaceva e non voglio assolutamente che De Laurentiis e Benitez abbiano pentimenti per aver puntato su di me. Sono venuto per vincere e penso si possa lottare per riuscirci: siamo in condizione di lottare alla pari, di sognare lo scudetto, di tenere testa a chiunque in Champions. Dovessi scegliere tra l’uno e l’altra? Sono felice di aver scelto Napoli e di essere stato scelto dal Napoli: De Laurentiis mi ha convinto parlandomi delle ambizioni e dunque non scelgo".

MARADONA - "Io a Maradona sarò grato per sempre. Ora capita di sentirsi saltuariamente, ma lui ha sempre belle parole per me: leggo dei messaggi che m’invia attraverso i social network, nelle dichiarazioni. Dire ciò ch’è stato Diego per l’Argentina e per Napoli è scontato, so cosa ha rappresentato per me e non posso che sottolinearlo ancora".

NAPOLI COME BUENOS AIRES - "I colori, i profumi, il caos del traffico, con le macchine e gli scooter che s’infilano ovunque. Io mi sono trovato subito molto bene, noN ho incontrato alcuna difficoltà ad ambientarmi. E sono abituato a questi ritmi. Non mi sembra di scorgere alcuna differenza e devo dire che è bello. Ne avevo parlato con il “Pocho” e anche con Campagnaro: mi avevano spiegato o forse pensavano d’averlo fatto, perché poi Napoli è stata capace di sorprendermi, di andare oltre il racconto ascoltato dai miei due amici. Ma tutto sommato io cui ci sono arrivato preparato, perché questa squadra l’ho seguita da bambino: c’era passato Diego, non potevo non essere interessato al suo destino. E quando ero piccino, mi informavo, vedevo per quel che si poteva all’epoca. Ho continuato a farlo negli anni. Certo, non potevo pensare che un giorno sarebbe toccato a me. E ora che ci sono, immaginare di poter vincere dove c’è riuscito soltanto lui dà una carica particolare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Higuain: "Siamo molto forti. Ho scelto Napoli per vincere"

NapoliToday è in caricamento