Notizie SSC Napoli

Coronavirus, Maradona si taglia lo stipendio: "Serve fondo di solidarietà"

L'ex capitano degli scudetti azzurri spinge perché i calciatori con stipendi più alti aiutino quelli in difficoltà a causa dell'emergenza Covid-19

Ansa

Ha rinunciato a parte dell'ingaggio al Gimnasia La Plata, Diego Armando Maradona. L'ex capitano del Napoli risponde così all'emergenza Coronavirus che - tra le altre cose - rischia di mettere in ginocchio il calcio, soprattutto delle serie minori.

“Sono i calciatori a muovere il mondo del calcio. Senza di loro, la giostra sarebbe vuota – ha detto el D10S a Infobae – è il momento di sostenere i ragazzi, di garantire loro gli stipendi. Non tutte le situazioni sono uguali, ovviamente. I giocatori che hanno guadagnato tanti soldi devono costituire un fondo per aiutare i ragazzi delle serie inferiori in difficoltà. Lo stesso dobbiamo fare noi allenatori. C’è chi vuole sfruttare questa situazione per evitare di pagare, ma non è il momento di cercare scuse. Certi calciatori devono guadagnare per mangiare e non possono permettersi di perdere nemmeno una mensilità, i club devono pagarli”.

Gabriel Pellegrino, presidente del Gimnasia, ha ringraziato el Pibe. “Abbiamo ricevuto una chiamata da parte degli assistenti di Maradona, è stato uno dei primi a prendere questa decisione - ha spiegato - È un professionista che vuole aiutare il Gimnasia ad uscire da questa condizione difficile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Maradona si taglia lo stipendio: "Serve fondo di solidarietà"

NapoliToday è in caricamento