La convenzione Regione Abruzzo e Napoli calcio per il ritiro azzurro finisce in procura e all'Anac

L'esposto è stato presentato dai consiglieri Cinque stelle

La convenzione della Regione Abruzzo con la Ssc Napoli finisce nelle mani dell'Anac e in Procura. La questione è stata sollevata dai consiglieri 5 stelle che hanno guardato con perplessità l'accordo dell'amministrazione del Governatore Marsilio con il club. "Nell'ambito delle attività finalizzate alla ripresa post Covid delle attività produttive e turistiche sul territorio di competenza, la Giunta Regionale dell'Abruzzo stanzia un milione e 220mila euro annui per gli esercizi 2021-2025 al Napoli Calcio.

Nel complesso sono circa sei milioni i soldi per finanziare il ritiro del Napoli a Castel di Sangro. La convenzione prevede 80 biglietti gratuiti per le partite, shooting fotografici e quattro palloni autografati. La spesa e' stata approvata nell'ambito "del pacchetto urgente Covid", riporta la Repubblica. L'accordo ha indispettito il M5S che ha inviato gli atti all'Anac e alla Procura dell'Aquila. Le questioni sarebbero due. La prima di natura tecnica, in quanto il Napoli è stato scelto senza alcun bando e nonostante le sovvenzioni servano ad aiutare il turismo, "nel piano per la promozione territoriale dell'Abruzzo non si fa mai cenno al calcio". La seconda di natura politica: in piena emergenza Covid viene criticata la gestione delle risorse. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Dj Aniceto: “Maradona non è morto mercoledì ma il giorno che ha sniffato cocaina”

Torna su
NapoliToday è in caricamento