Notizie SSC Napoli

Napoli, perchè cedere Cigarini ancora in prestito?

Nonostante il regista abbia disputato la miglior stagione della propria carriera, gli azzurri hanno deciso di cederlo soltanto in prestito ancora una volta

Luca Cigarini è "ripassato" ufficialmente all'Atalanta in prestito con diritto di riscatto della comproprietà. Il giocatore, di proprietà del Napoli dall'estate del 2009, ha vissuto quest'anno la miglior stagione della sua carriera, collezionando anche alcune convocazioni nella Nazionale maggiore di Cesare Prandelli.

Inevitabile che le richieste per il regista non mancassero di certo, dopo prestazioni simili: la Fiorentina, ad esempio, non ha mai fatto mistero di gradirlo e Cigarini, dunque, sarebbe stato una pedina importante da utilizzare con i viola per arrivare a Behrami.

Il Napoli, però, nonostante tutto, ha deciso di cedere il centrocampista ancora una volta in prestito, senza poter finalmente monetizzare l'investimento di 12 milioni di euro fatto tre estati fa. Cigarini, peraltro, al termine di questa stagione che sta per cominciare, si ritroverà ad un solo anno dalla scadenza del suo contratto con il sodalizio partenopeo ed il suo prezzo si abbasserà inevitabilmente.

La speranza è che dietro quest'operazione possa nascondersi magari un'opzione futura con l'Atalanta su Schelotto o Gabbiadini e che questa decisione non si riveli un errore come quello commesso nell'estate del 2010, quando il Napoli scelse di rinnovare la comproprietà di Daniele Mannini con la Sampdoria, dopo una stagione strepitosa disputata dall'esterno toscano in blucerchiato e mai più ripetuta.

Una domanda poi sorge spontanea: ma perchè gli azzurri hanno cercato e cercano con insistenza Verratti e non hanno pensato di dare un'altra chance proprio a Cigarini, maturato tantissimo rispetto alla sua esperienza all'ombra del Vesuvio di due anni fa?

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli, perchè cedere Cigarini ancora in prestito?

NapoliToday è in caricamento