menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Napospia - Cavani sarà il testimone di nozze di Insigne?

Il blog del noto conduttore radiofonico Gianni Simioli rivela alcune indiscrezioni che circolano in quel di Frattamaggiore relative al matrimonio del giovane attaccante del Napoli

Cominciano a circolare le prime indiscrezioni, o se vogliamo "voci di popolo", sul matrimonio dell'attaccante del Napoli Lorenzo Insigne con la sua compagna Jenny. A riportarle è Maria Teresa Belardo su Napospia, il blog del noto conduttore radiofonico di Radio Marte Gianni Simioli.

Secondo quanto riferisce Napospia, infatti, il testimone di nozze dello sposo sarà Edinson Cavani, anticipazione che se confermata, dimostrerebbe ancora di più il bel feeling che intercorre tra i due calciatori azzurri.

Inoltre pare che in occasione del matrimonio che dovrebbe celebrarsi presso la Parrocchia di San Sossio, nel centro di Frattamaggiore, alcuni cittadini residenti nella zona antistante la chiesa, avrebbero messo "sul mercato" un posto sul proprio balcone per assistere al corteo degli sposi dall'alto.

A smentire queste indiscrezioni riportate da Napospia, però, ci ha pensato Antonio Insigne, fratello di Lorenzo, ai microfoni di Calcionapoli24: "Mio fratello non si sposerà in chiesa, questo posso assicurarlo. Ad oggi la situazione è questa, poi se gli altri sanno più cose di noi familiari e di Lorenzo stesso, questo non ve lo so dire. Cavani farà da testimone? Indubbiamente si è creato un bellissimo legame tra mio fratello ed Edy ma non sarà lui il testimone di nozze. Farò io da testimone alle nozze di Lorenzo. E ci saranno solo i parenti...".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento