menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cavani: "Sto molto bene a Napoli, sono sereno"

Il Matador ha rilasciato un'intervista a Il Mattino in cui ha parlato del suo presente e futuro

Edinson Cavani ha rilasciato una lunga intervista a Il Mattino. Ecco quanto evidenzia Napoli Today:

Il Napoli perde un pezzo importante come Lavezzi ma lei resta in azzurro?
«Sto molto bene a Napoli e sono sereno. Anche la mia famiglia si trova bene in città. Su trattative e richieste da parte di altri club non so davvero nulla. Sono i miei agenti che stanno lavorando per me».

Non sarà più il tridente delle meraviglie senza il Pocho. Ora che attacco sarà?
«Abbiamo in rosa degli ottimi attaccanti e poi la dirigenza ha riscattato Pandev e lui ha dimostrato di essere già durante la scorsa stagione un bel colpo. Se Lavezzi dovesse andare via perdiamo un gran giocatore, questo è chiaro, ma non perderemo colpi».

Il vice-Pocho potrebbe essere Insigne. Lo conosce?
«Quando io sono arrivato a Napoli lui aveva già lasciato la Primavera. Era a Foggia se non ricordo male. Quest’anno ho visto qualche suo gol a Pescara. È un ragazzo che ha talento, questo è certo e la B italiana è un ottimo banco di prova per un giovane. E lui ha ampiamente superato la prova».

Le vacanze come stanno andando?
«Ho rivisto la mia famiglia e per me questo è il miglior modo di trascorrere il tempo libero. Mi tengo comune in forma. Corro e gioco spesso. Arriverò in tiro al raduno, ma d’altronde io non ho mai messo un grammo di grasso».

Dia un voto alla stagione del Napoli e alla sua.
«Viaggiano di pari passo e do un bel voto: 8. Ho fatto per la seconda stagione di fila più di venti gol, siamo arrivati agli ottavi di Champions e abbiamo vinto la Coppa Italia. Insomma, che cosa dovevamo fare di più? La piazza di Napoli è esigente e comincia ad avere il palato fine ma credo proprio che quest’anno non abbiamo deluso nessuno».

Ci ha pensato solo per un attimo allo scudetto, sia sincero?
«L’abbiamo sognato, ma a un certo punto più di un pensiero lo abbiamo fatto tutti. Quelle cinque vittorie di fila a febbraio ci hanno spedito in orbita, ma siamo stati troppo discontinui e questo non ci ha permesso di raggiungere la Champions».

E l’anno prossimo ci potete arrivare così come siete o occorre qualche top player?
«Il nostro organico è già forte così e lo abbiamo dimostrato reggendo con successo a tre competizione che tolgono tante energie fisiche e psichiche. Il mercato non lo faccio io ma i nostri dirigenti che sono bravi e competenti».

Consiglierebbe qualche suo connazionale?
«Non me la sento di fare nomi ma nel mio Uruguay ci sono tanti buoni giocatori».

Lo manda un messaggio ai tifosi napoletani preoccupati per l’addio del Pocho?
«Dico loro di stare tranquilli e di seguirci e accompagnarci sempre ma non c’è bisogno di raccomandazioni. Loro sono stati, sono e saranno sempre con il Napoli».

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

social

Lotto, estrazione di martedì 11 maggio 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento