menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non basta il solito Cavani, il Napoli impatta a Catania

Gli azzurri in vantaggio con l'ennesimo gol dell'attaccante uruguaiano, si fanno raggiungere nella ripresa da un gol dell'etneo Gomez. Finale thrilling con una clamorosa occasione sciupata sempre da Cavani e con un'espulsione inesistente comminata a Cannavaro

Il Napoli prosegue la sua striscia positiva conquistando un punto sul sempre ostico campo di Catania, anche se il rammarico per come sono andate le cose resta e come. Gli azzurri, in verità, non avrebbero meritato i tre punti, ma l'occasione capitata nel recupero sui piedi di Cavani è a dir poco clamorosa ed avrebbe potuto lanciare la squadra di Mazzarri davvero in orbita. Nel primo tempo il leit motiv dell'incontro è costante: calci piazzati battuti da Mascara e colpi di testa continui da parte dei due centrali difensivi Spolli e Silvestre che trovano, però, sempre sulla loro strada uno scatenato De Sanctis. Sul finale di frazione, per la precisione al 39', un lampo improvviso di Lavezzi che mette dalla sinistra un cross al bacio per Cavani, regala il vantaggio al Napoli con l'ennesimo gol stagionale, il sesto in campionato, dell'uruguagio che batte Andujar depositando il pallone nell'angolino alla destra dell'estremo difensore catanese. Al ritorno dagli spogliatoi, però, riprende il tiro al bersaglio dei padroni di casa contro De Sanctis, l'ultimo baluardo partenopeo che non ne vuole sapere di cadere. Mazzarri toglie Grava per Aronica e Dossena per Zuniga e proprio la sostituzione in questione risulta decisiva in negativo per le sorti del match: al 70' un cross di Ricchiuti dalla sinistra trova Gomez solo al centro dell'area, letteralmente dimenticato dall'esterno colombiano. L'argentino del Catania insacca il pallone alle spalle di De Sanctis, ristabilendo la parità nel risultato. Il Napoli prova a reagire e a ritrovare il gol del vantaggio. Nel recupero Hamsik dalla sinistra serve a Cavani una palla gol colossale che deve essere solo spinta in porta, ma l'uruguaiano calcia malissimo, spedendo alto sulla traversa. Il match si chiude con un'inesistente espulsione comminata dall'arbitro Bergonzi ai danni di Cannavaro, per un intervento in scivolata che avrebbe meritato al massimo il cartellino giallo, e che costringerà il capitano azzurro a saltare il big match di lunedì prossimo contro il Milan. Un danno non da poco per Mazzarri, che dovrà trovare ora una soluzione al problema per fronteggiare il trio da sogno rossonero Ibrahimovic-Pato-Ronaldinho.

 

Catania-Napoli 1-1

Catania (4-3-2-1): Andujar, Potenza, Spolli, Silvestre, Capuano; Delvecchio (11' st Ricchiuti), Izco, Biagianti; Gomez (32' st Llama), Mascara; Lopez. A disp. Campagnolo, Antenucci, Alvarez, Terlizzi, Pesce. All. Giampaolo

Napoli (3-4-2-1): De Sanctis, Grava (8' st Aronica), Cannavaro, Campagnaro; Maggio, Pazienza, Gargano, Dossena (22' st Zuniga); Hamsik, Lavezzi; Cavani. A disp. Iezzo, Santacroce, Yebda, Sosa, Dumitru. All. Mazzarri

Arbitro: Bergonzi di Genova
Marcatori: 39' pt Cavani (N), 25' st Gomez (C)
Note: ammoniti Dossena, Maxi Lopez, De Sanctis. Espulso Cannavaro (N) al 48' st per gioco falloso.

Le pagelle di Catania-Napoli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento