Giovedì, 29 Luglio 2021
Notizie SSC Napoli

Napoli, gli scenari per la panchina dopo l'addio alla Champions: la situazione

De Laurentiis chiamato ad una scelta delicata e fondamentale per il futuro del club azzurro: cosa potrebbe cambiare dopo il mancato approdo in Champions

De Laurentiis (foto Ansa)

E adesso che succede? Sono in molti a chiederselo dopo la sciagurata notte del Maradona in cui il Napoli ha gettato al vento la qualificazione alla prossima Champions League e di conseguenza tanti soldi dalla finestra. Come reagirà Aurelio De Laurentiis a quanto visto in campo nel match decisivo contro il Verona?

Per il presidente azzurro è ora il momento delle riflessioni e dopo aver fallito per due volte di fila l'assalto alla massima competizione europea c'è da interrogarsi sulle strategie future con calma e senza avere fretta. Meglio a questo punto qualche giorno in più che un altro salto nel buio, come lo è stato quello con Gattuso. La scelta del tecnico a cui affidare la panchina sarà fondamentale e mai come stavolta dovrà ricadere su un uomo che avrà la caratura e lo spessore adatto per guidare un club che non è per tutti.

Le macerie lasciate dal tecnico calabrese, dal punto di vista economico, psicologico ed anche tecnico, sono tante. Il Napoli ha fallito tutti gli obiettivi possibili ed immaginabili in questa stagione e ripartire da un'annata così deludente non sarà cosa semplice. De Laurentiis lo sa è per questo potrebbe affidarsi ad un tecnico esperto.

La prima scelta del patron, almeno fino a domenica sera, sembrava essere Massimiliano Allegri. L'ex Milan e Juve è ancora in attesa di capire cosa faranno il Real Madrid e i bianconeri. I mancati introiti della Champions potrebbero allontanare il tecnico livornese dalla panchina azzurra, ma il suo nome è ancora in gioco e quella di un Napoli da ricostruire potrebbe essere comunque una sfida stimolante per un allenatore vicente ai box da due anni.

Chi invece sarebbe pronto a ripartire, anche dall'Europa League, è Luciano Spalletti. Tecnico di grande esperienza e dal carattere deciso, che potrebbe fare al caso del Napoli per la sua tempra in un momento in cui serve una scossa forte dal punto di vista caratteriale ad un gruppo in deficit di personalità, come dimostrato nel match contro il Verona.

Tra le piste estere sembra ormai essere quasi del tutto tramontata l'ipotesi Sergio Conceicao, mentre resta in piedi e concreta quella che porta al fresco campione di Francia Cristophe Galtier, che nelle ultime ore ha ammesso contatti con il club partenopeo nel corso di un'intervista rilasciata a Rmc Sport.

Per Simone Inzaghi il rinnovo con la Lazio non c'è ancora e chissà se ci sarà. Il tecnico piacentino potrebbe incontrare delle difficoltà con il suo modulo visto l'attuale organico del Napoli, a meno che non si decida di cambiare alcuni elementi della rosa.

Nel ventaglio di scelte a disposizione di De Laurentiis, inoltre, non mancano altri due nomi di grande esperienza e di respiro internazionale come Rudi Garcia, bravo peraltro a ricostruire dalle macerie a Roma, e Rafa Benitez, il cui ritorno potrebbe contribuire a ricostruire la squadra come fatto nel 2013.

A Napoli, però, tra i tifosi c'è sempre chi non smette di sognare il ritorno del figliol prodigo Maurizio Sarri all'ombra del Vesuvio e spera in una possibilità dopo gli stravolgimenti delle ultime ore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli, gli scenari per la panchina dopo l'addio alla Champions: la situazione

NapoliToday è in caricamento