rotate-mobile

Gli ultras incontrano Insigne e Gattuso. Il capitano: "Sono stato male dopo il rigore sbagliato"

Un gruppo di tifosi ha voluto incontrare l'allenatore e il numero 24 del Napoli visto il momento delicato della squadra: "Noi vi supportiamo, dovete stare tranquilli"

"Dopo la partita con la Juve mi sono chiuso in casa tre giorni con la mia famiglia". Lorenzo Insigne spiega il suo stato d'animo a un gruppo di tifosi che, visto il momento delicato vissuto dalla squadra, ha voluto incontrare il capito e l'allenatore Rino Gattuso. "Tu sei il re di Napoli e siamo orgnogliosi di averti come capitano. Puoi contare su di noi" si sente nel video girato con il cellulare da un ultras. 

"I ragazzi più giovani della squadra possono essere influenzati da commenti e critiche che leggono sui social" ha spiegato Lorenzo ai supporter. "Non dovete farvi influenzare dal primo cretino che commenta su Facebook" la replica del gruppo, che poi si è rivolto a Gattuso: "Mister, lei ci crede ancora in questa squadra?". Secca la risposta del mister: "Se sono ancora qui è perché penso che questa squadra sia forte".

Quindi, il saluto che sa di nuovo patto con la squadra: "Queste sono le parole che volevamo sentire. State più sereni che noi siamo con voi e non vi mettiamo pressione". 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Gli ultras incontrano Insigne e Gattuso. Il capitano: "Sono stato male dopo il rigore sbagliato"

NapoliToday è in caricamento