menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brandi: "Troppa distanza tra Mazzarri e De Laurentiis. Pronto Gasperini"

Il conduttore di Controcampo ha parlato della situazione legata al tecnico azzurro

Il conduttore di Controcampo Alberto Brandi, ha commentato su Sportmediaset la situazione legata a Walter Mazzarri. Ecco quanto evidenzia Napoli Today: "Il grande gelo continua. Nessuna ipotesi, al momento, di tempi e luoghi di incontro. Tutte quelle messe in circolo erano solo legate a deduzioni della stampa in base agli impegni dei due protagonisti. Tra De Laurentiis e Mazzarri c’è una lacerazione difficile da ricomporre. Il numero 1 azzurro si è già portato avanti incontrando Edy Reja per offrirgli il ruolo di direttore tecnico e di tutor di Gianpiero Gasperini. Il successore di Mazzarri, in pratica, è già stato designato stando alle mosse del tycoon. Ma la storia non è ancora finita. E il dilatarsi dei tempi fa sì che presidente e tecnico possano riflettere sull’impatto che provocherebbe il divorzio anticipato. A naso, le conseguenze sarebbero negative per entrambi. De Laurentiis perderebbe l’allenatore che ha portato la squadra oltre gli obiettivi fissati a inizio stagione. Si voleva almeno il quinto posto, è arrivato il terzo. La Champions è stata raggiunta grazie all’abile lavoro di chi, dalla panchina, ha ottenuto il massimo dall’organico. Mazzarri ha compattato la squadra, gli ha dato un’incredibile solidità difensiva. Ha trasformato Cavani in un attaccante prolifico come mai nella sua carriera. Il suo staff ha lavorato alla perfezione: pochissimi infortuni grazie a una preparazione mirata. Il binomio con Riccardo Bigon come a Reggio Calabria ha funzionato perfettamente.  Ha gestito al meglio le pressioni di una piazza difficile come quella napoletana. Una piazza che aveva bruciato un tecnico di prima fascia come Donadoni. Cosa succederebbe invece a Mazzarri? L’allenatore di San Vincenzo non ha, per il momento, in mano concrete soluzioni alternative. L’ipotesi Juventus sembra sfumata con il sorpasso di Conte. In Italia, tra le big rimarrebbe solo la Roma. Ma siamo certi che i progetti di Dibenedetto siano più affascinanti di quelli di De Laurentiis? Rimarrebbero le piste estere, dove qualche pretendente c’è. Ma dove i punti interrogativi si moltiplicherebbero. De Laurentiis-Mazzarri è un matrimonio che deve continuare per il bene del Napoli. Entrambe le parti dovrebbero fare un passo verso la riconciliazione. Il presidente venendo incontro alle esigenze tecniche del suo allenatore (che, soprattutto, chiede rinforzi ad hoc per la squadra in vista della Champions), Mazzarri lasciando per un attimo da parte il suo orgoglio personale che spesso contrasta col superego di chi sta dall’altra parte del tavolo. C’è tanta distanza, ma basta poco per venirsi incontro. Per il bene di una squadra che deve considerare la qualificazione alla Champions un punto di partenza e non un punto di arrivo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di martedì 6 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento