Boga, il fratello agente: "Quando giochi nel Napoli ci sono tutti gli ingredienti per divertirsi"

L'esterno del Sassuolo è uno dei principali obiettivi del mercato azzurro

Boga (foto Ansa)

Daniel Boga, fratello procuratore del calciatore del Sassuolo Jeremie, ha parlato a Radio Kiss Kiss Napoli del futuro del forte esterno d'attacco: "In questo periodo, Jeremie si sta godendo un po' di vacanza con la sua famiglia e con i suoi amici in attesa dell'inizio della prossima stagione. Il Napoli? Siamo a conoscenza dell'apprezzamento e delle lodi da parte del mister Gattuso e del direttore Cristiano Giuntoli: Jeremie ne è felice, è contento, è sempre piacevole ricevere attestati di stima, specialmente poi quando provengono da professionisti famosi nel mondo come Rino Gattuso o da un grande club quale è il Napoli".

"La città? Non conosce ancora moltissimo di Napoli, a dire il vero. Ma per ciò che ha sentito del popolo partenopeo, per ciò che gli hanno raccontato, gli sono venute in mente similitudini con Marsiglia, città nella quale è nato e dalla quale proveniamo. Ci sono diversi punti in comune tra le due città. Cosa pensa del Napoli? Jeremie sa bene che si tratta di un top team, di un grande club: i tifosi sono davvero appassionati e legatissimi ai propri colori: insomma, ci sono tutti gli ingredienti per divertirsi quando giochi nel Napoli. Il contratto di Jeremie con il Sassuolo scadrà nel 2022, incontrerò nei prossimi giorni il club neroverde ma escludo che parleremo di rinnovo", ha concluso Daniel Boga. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Coronavirus, arriva l'annuncio: "La Campania è zona arancione"

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

  • Campania zona arancione: ecco cosa si può fare

Torna su
NapoliToday è in caricamento