menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Napoli, bilancio 2009-2010 chiuso con un attivo di 300mila euro

Nonostante i 55 milioni di euro spesi sul mercato, la società partenopea è riuscita a chiudere in attivo anche i conti della scorsa stagione

Il Napoli ha presentato il quarto consecutivo bilancio in attivo. Lo si legge sull'edizione odierna de Il Mattino. La stagione 2009-2010 si è chiusa con un utile di 343.686 euro. Precedentemente +1.416.976 nella stagione 2006-2007, +11.911.041 nella stagione 2007-2008 e +10.934.520 nella stagione 2008-2009. Eppure, la stagione 2009-2010 è stata quella più onerosa sotto l’aspetto degli investimenti sul mercato, pari a circa 55 milioni di euro. Il che significa che con il saldo in attivo dell'estate scorsa, visto che l'unico oneroso acquisto di Cavani è stato bilanciato dalla cessione di Quagliarella, il Napoli, salvo grossi investimenti a gennaio, potrebbe chiudere il prossimo bilancio con un attivo record, visti e considerati anche gli introiti supplementari derivanti dalla partecipazione all'Europa League. Ecco la relazione di accompagnamento al bilancio presentata da De Laurentiis: "Siamo riusciti a mantenere l’equilibrio economico già raggiunto nei precedenti tre esercizi amministrativi nonostante il significativo ammontare degli investimenti che hanno interessato il parco calciatori". Queste le indicazioni per i programmi futuri: "La Ssc Napoli ha moderni e ambiziosi programmi. Dal punto di vista sportivo si pone l’obiettivo di riuscire a competere in maniera sufficientemente stabile nell’ambito delle competizioni internazionali e di raggiungere una dimensione adeguata al bacino di utenza del club. Da un punto di vista commerciale, la mission che la società si è posta è la creazione del brand equity, cioè la realizzazione di quel complesso di elementi che aggiungano valore per consolidare partnership nazionali e internazionali. Sono previste, inoltre, iniziative finalizzate al potenziamento della prima squadra e del settore giovanile e investimenti per l’e-commerce e il portale web".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento