menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bayern Monaco-Napoli, le parole dei protagonisti

Le dichiarazioni post partita di Mazzarri, De Laurentiis, Lavezzi, Dzemaili e Fernandez

Ecco le dichiarazioni dei protagonisti di Bayern Monaco-Napoli, raccolte dal sito ufficiale della società partenopea:

MAZZARRI - "E' stata una grande partita, ai ragazzi non potevo chiedere di più. Dispiace per la sconfitta ma siamo contenti per come ci siamo espressi in campo. Di fronte c'era una squadra di fenomeni e noi siamo riusciti a giocarcela con autorità nel secondo tempo, imponendo il nostro gioco. Dal punto di vista della prestazione non siamo stati inferiori al Bayern che è la squadra più forte d'Europa insieme al Barcellona. Siamo partiti bene poi però il nostro primo errore è stato punito dal gol del Bayern. Loro sono stati cinici e ad un certo punto potevamo anche crollare. Mi spiace di aver preso il terzo gol quando eravamo in dieci perché non siamo riusciti a far entrare Dossena dopo l'infortunio ad Aronica. Ma nonostante tutto abbiamo ripreso la gara e nel secondo tempo ho visto una grandissima reazione. Venire a Monaco ed esprimere questo gioco è un motivo di orgoglio. Siamo ancora in corsa per superare il turno e dovremo giocare un match importante con il Manchester al San Paolo. Però proseguiamo partita dopo partita, adesso c'è la Juve e cominceremo subito a lavorare. Di certo stasera abbiamo dimostrato che per vincere con noi bisogna dare sempre l'anima e superarci non è facile per nessuno".

DE LAURENTIIS - "Per noi è una sconfitta che vale una vittoria. Siamo andati vicini al pareggio contro una squadra fortissima ed un Club blasonato che ha vinto molto più del Napoli nella storia. Quindi abbiamo fatto il possibile e l'impossibile per uscire dal campo con grandissimo onore. Sono contento che stiamo scoprendo anche i nuovi arrivati. Stasera ha giocato Fernandez ed ha dimostrato il suo valore segnando due gol. Abbiamo giovani che possono maturare tanto in questo gruppo. Noi abbiamo un progetto che prevede un altro quinquennio di crescita, siamo al terzo anno del secondo ciclo e tra due anni vedremo dove saremo. Bisogna proseguire partita dopo partita. Io penso che a dicambre, dopo gli impegni europei, potremo fare un punto della situazione, concentrarci maggiormente sul campionato ed attendere anche il rientro di qualche infortunato per poter avere tutti quanti al top".

FERNANDEZ - "Sono felicissimo per i gol e per la mia prestazione. Peccato non aver pareggiato, resta l'amarezza del risultato negativo ma abbiamo giocato alla pari del Bayern. Io sono al servizio del mister, quando vorrà sarò a disposizione, posso giocare sia nella difesa a tre che a quattro. Mi trovo benissimo in questo gruppo, stiamo bene e dobbiamo proseguire a fare ciò che oggi abbiamo dimostrato soprattutto nel secondo tempo. Domenica c'è la Juventus ed incontreremo un'altra grande squadra".

LAVEZZI - "Stasera abbiamo dimostrato che ci siamo anche noi e che vogliamo lottare fino alla fine per cercare di passare il girone. Stasera potevamo far gol nel primo quarto d'ora ma non siamo riusciti a concretizzare. Poi loro ne hanno approfittato ed hanno segnato tre gol. E' stato un brutto quarto d'ora per noi ma poi abbiamo reagito benissimo. Aver messo in difficoltà una squadra così forte quale è il Bayern per noi è motivo di orgoglio. Siamo felici della prestazione anche se quando si perde non si è mai veramente contenti. Adesso però guardiamo avanti e pensiamo alla partita con la Juventus".

DZEMAILI - "Stasera potevamo cominciare meglio, abbiamo avuto un momento di difficoltà ed il Bayern ci ha messo sotto. Poi siamo usciti noi e volevamo pareggiare a tutti i costi nel secondo tempo. Peccato, ma siamo in corsa. Adesso ci giochiamo tutto con il Manchester, daremo il tutto per tutto nella sfida al San Paolo. Con il sostegno dei tifosi, che ho sentito anche stasera, possiamo raggiungere il traguardo".

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Cento 'mutande' marciano a Chiaia. Federmoda: "Siamo i nuovi poveri"

  • Cronaca

    Covid in Campania: bollettino vaccinazioni aggiornato al 10 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento