De Laurentiis: "Per tweet Osimhen aspettate qualche giorno. Perchè giocare a Barcellona con quelle criticità?"

Il patron azzurro ha parlato a Milano all'esterno degli uffici della Lega

De Laurentiis

"Telefono alla Uefa, parlo, chiedo. Dalla Spagna arrivano grandi perplessità e grandi paure e loro fanno gli gnorri. Ma cosa ci vorrebbe a dire 'non si va più a Barcellona, si gioca in Portogallo, in Germania o in Svizzera? Alla Uefa non c'è nessuno che sa fare impresa. Se hanno deciso che la Champions gioca in Portogallo e l'Europa League in Germania, credo possiamo anche noi per questi match degli ottavi di finale che mancano andare in Portogallo, o in Germania. Non riesco a capire perchè dobbiamo rimanere in una città che mi sembra presenti delle grosse criticità". Così Aurelio De Laurentiis, all'esterno degli uffici della Lega in Milano, ha parlato del possibile spostamento di sede di Barcellona-Napoli e della situazione Coronavirus nella città catalana.

Il patron azzurro ha risposto anche a domande sul tormentone di mercato Osimhen: "Il mio tweet su Osimhen? Aspettate qualche giorno".

Il presidente del Napoli ha parlato anche della prossima stagione in Italia: "Partire a metà settembre è una follia. Lo ha detto anche Gravina. Ci devono poi far sapere innanzitutto se riaprono o meno gli stadi. I politici non dovrebbero andare in vacanza quest'estate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doccia fredda Tocilizumab, Ascierto: "Nessun risultato statisticamente significativo"

  • Temporali d'agosto in arrivo a Napoli: temperature giù di 10 gradi

  • Fabio Fulco convola a nozze: l’attore di Un Posto al Sole sposerà Veronica

  • Mascherine all'aperto obbligatorie nel napoletano: scatta l'ordinanza

  • Il Coronavirus torna a far paura, due morti: il più giovane aveva 45 anni

  • Ritrovata dopo 24 ore di ricerche, Claudia è in coma farmacologico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento