De Laurentiis: "Per tweet Osimhen aspettate qualche giorno. Perchè giocare a Barcellona con quelle criticità?"

Il patron azzurro ha parlato a Milano all'esterno degli uffici della Lega

De Laurentiis

"Telefono alla Uefa, parlo, chiedo. Dalla Spagna arrivano grandi perplessità e grandi paure e loro fanno gli gnorri. Ma cosa ci vorrebbe a dire 'non si va più a Barcellona, si gioca in Portogallo, in Germania o in Svizzera? Alla Uefa non c'è nessuno che sa fare impresa. Se hanno deciso che la Champions gioca in Portogallo e l'Europa League in Germania, credo possiamo anche noi per questi match degli ottavi di finale che mancano andare in Portogallo, o in Germania. Non riesco a capire perchè dobbiamo rimanere in una città che mi sembra presenti delle grosse criticità". Così Aurelio De Laurentiis, all'esterno degli uffici della Lega in Milano, ha parlato del possibile spostamento di sede di Barcellona-Napoli e della situazione Coronavirus nella città catalana.

Il patron azzurro ha risposto anche a domande sul tormentone di mercato Osimhen: "Il mio tweet su Osimhen? Aspettate qualche giorno".

Il presidente del Napoli ha parlato anche della prossima stagione in Italia: "Partire a metà settembre è una follia. Lo ha detto anche Gravina. Ci devono poi far sapere innanzitutto se riaprono o meno gli stadi. I politici non dovrebbero andare in vacanza quest'estate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Grave lutto per Salvatore Esposito: “Il Covid se l'è portato via”

  • Grave lutto scuote Napoli, muore 24enne incinta al quarto mese

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 gennaio (giorno per giorno)

Torna su
NapoliToday è in caricamento