menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atalanta-Napoli 1-1 | Cavani acciuffa il pari in extremis

Un gol del Matador allo scadere del recupero, regala agli azzurri un punto prezioso su un campo da sempre ostile ed ostico. Ancora a segno l'ex Denis, il migliore in campo in assoluto

Un punto prezioso soprattutto per come maturato. Il gol di Cavani all'ultimo secondo regala al Napoli un pareggio pesante per il morale, ma se vogliamo anche per la classifica, visto e considerato che vincere sul campo dell'Atalanta, quest'anno, sarà difficilissimo per chiunque. Il turnover temperato di Mazzarri ha funzionato solo in parte. Troppo grande il divario tecnico tra i titolarissimi e le riserve. Ed ora sotto con la Juventus, che fra tre giorni sbarcherà al San Paolo, in quello che probabilmente è il suo momento migliore degli ultimi cinque anni e dall'alto del primato in classifica.

IL MATCH - Primo tempo molto equilibrato con le due squadre che si alternano nel predominio del gioco. Nel Napoli il più in palla appare sin da subito Cavani, assistito in modo scialbo e deludente da Pandev e Hamsik, più evanescenti che mai. Nelle fila dell'Atalanta Cigarini e Denis sembrano avere un conto aperto con Mazzarri e lottano su ogni pallone, con una cattiveria agonistica mai esibita durante il periodo in azzurro. La prima frazione si chiude sul classico risultato ad occhiali, ma nella ripresa è tutt'altra musica. La partita s'infiamma sin dai primissimi minuti e i padroni di casa passano dopo 19 minuti con Denis, lesto a sfruttare una sciocchezza di Campagnaro ed un rimpallo fortunoso. Mazzarri, dopo aver inserito Lavezzi, manda in campo anche Maggio e Santana, schierando una squadra con spiccata vocazione offensiva. Il Napoli chiude gli orobici nella propria metà campo, ma non riesce a sfondare. L'arbitro concede tre minuti di recupero: i nerazzurri provano la furbata e perdono una marea di tempo nel corso della sostituzione di Denis. Orsato di Schio prolunga il match di un minuto, allo scadere del quale Cavani da posizione ravvicinata batte Consigli, regalando ai partenopei un punto ormai insperato.

LA SVOLTA - Il gol di Cavani all'ultimo secondo di gioco, non solo vale un punto in classifica, ma soprattutto un'iniezione di fiducia e di morale per il Napoli, che in campionato va ancora troppo a corrente alternata.

ATALANTA - NAPOLI 1-1

Atalanta (4-4-1-1): Consigli, Masiello, Lucchini, Manfredini, Peluso, Schelotto, Cigarini (40' st Bonaventura), Carmona, Padoin, Moralez (37' st Marilungo), Denis (47' st Gabbiadini). A disp. Frezzolini, Bellini, Raimondi, Minotti. All. Colantuono

Napoli (3-4-2-1): De Sanctis, Fernandez (23' st Maggio), Cannavaro, Campagnaro, Zuniga, Gargano, Dzemaili (29' st Santana), Dossena, Hamsik, Pandev (18' st Lavezzi), Cavani. A disp. Rosati, Aronica, Grava, Fideleff. All. Mazzarri

Arbitro: Orsato di Schio

MarcatorI: 19' st Denis, 49' st Cavani

Note: ammoniti Dzemaili, Schelotto, Zuniga, Fernandez, Cigarini, Consigli.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento