menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ancelotti: «Mi piace allenare calciatori bravi. Cavani lo è»

E su Maradona: «Maradona? È stato il calciatore più difficile da incontrare, ma anche il più corretto, il più onesto. A volte ci si doveva adattare»

L'allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti alimenta la speranza dei tifosi azzurri di rivedere Edinson Cavani al San Paolo. “Re Carlo” ha risposto alle domande dei supporter a radio Kiss Kiss Napoli e tra queste non poteva mancare quella sul centravanti del Psg. «Ne ho allenati tanti di campioni, ma Cavani ancora no. Mai dire mai. Mi piacerebbe? Mi piace allenare i giocatori bravi. Cavani è molto bravo».

Le parole su Maradona e la Var 

Ancelotti poi ha avuto parole stupende anche per il più grande di tutti: Diego Armando Maradona. «Maradona? È stato il calciatore più difficile da incontrare, ma anche il più corretto, il più onesto. A volte ci si doveva adattare». L'ultimo pensiero del tecnico azzurro è andato alla Var. Secondo l'allenatore bisognerebbe introdurla anche in Champions. «La Var in Champions? Mi piacerebbe. Sono già in ritardo. Ora ne fanno una questione sugli arbitri e la poca esperienza sulla Var. Ma comunque sia dagli ottavi di finale di Champions League ci sono tutti arbitri d'esperienza e la Var potrebbe aiutarli. Negli ultimi tempi ci sono stati troppi errori. Se fai un errore in campionato c'è tempo per rimediare, se lo fai in Champions sei fuori. C'è l'intenzione e la volontà di utilizzarlo un po' di più. Poi, come tutte le cose nuove, hanno bisogno di esperienza. Il sistema non è partito male. Ci sono stati alcuni episodi negativi, ma alla fine è sempre una decisione dell'arbitro. Io dico che la Var andrebbe utilizzata un po' di più» ha concluso Ancelotti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento