Furti e danni, mogli degli azzurri in fuga. Ma per la Procura non c'è nessun "disegno"

Secondo le risultanze investigative, quanto accaduto ad Allan e Zielinski è frutto di coincidenze e non del momento sportivo che sta attraversando la squadra

Allan e Zielinski (Ansa)

Momento per nulla sereno in casa Napoli. Mentre la Procura di Napoli indaga sui recenti casi che hanno coinvolto Allan e Zielinski – ignoti sono entrati nell'appartamento del primo, e hanno danneggiato l'auto del secondo – le mogli di alcuni calciatori corrono ai ripari, di fatto allontanandosi dalla città.

Thais Marques, moglie di Allan, è al settimo mese di gravidanza. Dopo la visita dei ladri si è trasferita in albergo con marito e figli. Laura Slowiak, moglie di Zielinski, ha preferito seguire il centrocampista in Polonia dove si trova per gli impegni della sua nazionale. Anche Genny Insigne, moglie di Lorenzo, è tornata a casa dai genitori mentre l'attaccante azzurro è impegnato col ritiro della Nazionale di Mancini.

Tentato furto in casa Allan

Danneggiata l'auto di Laura Zielinski

Eppure, la Procura al momento pare escludere un disegno criminale. Secondo gli inquirenti quanto accaduto a Allan e Zielinski sarebbe più frutto di coincidenze, episodi che non sarebbero da mettere in relazione con le tensioni azzurre e le vicende del cosiddetto "ammutinamento".

Anche in passato eventi simili, accaduti in momenti particolari, non hanno mai fatto emergere un'unica regia intenzionata a "colpire" i giocatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 2 al 6 dicembre (giorno per giorno)

Torna su
NapoliToday è in caricamento