Sossio Aruta a 50 anni lotta ancora in campo: "Voglio fare altri 20 gol"

Il Re Leone stabiese ha firmato per il Mesagne Calcio (Prima Categoria brindisina): "A 400 gol in carriera mi ritiro"

Cinquanta anni è un'età che gli atleti non considerano neppure. Un'età in cui si pensa ai figli, alla casa, ai nipotini, alla pensione che verrà. Invece Sossio Aruta stupisce tutti ed è ancora in campo. Non sarà il Camp Nou o lo Stadio San Paolo, ma il Comunale Guarini di Mesagne (Brindisi) ha comunque il suo fascino. L'ex Savoia, Cervia, Taranto ha firmato un contratto con la squadra locale - che milita in Prima Categoria - per raggiungere un obiettivo: i 400 gol in carriera.

I dettagli e l'intervista completa su BrindisiReport

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo Aruta ha rinunciato anche agli impegni televisivi: tra i tanti Temptation Island e Uomini e Donne (dove ha conosciuto la compagna Ursula che di recente gli ha dato una figlia). "Quando mi è stato chiesto di dare una mano, sapevo cosa mi aspettava, ci dobbiamo salvare e quando si lotta per la salvezza, bisogna lottare fino all’ultima giornata", dice Aruta intervistato dalla collega Fabiana Agnello di BrindisiReport.

"Si può perdere una battaglia, anche due, ma l’importante è vincere la guerra, riuscendo a guadagnarsi la salvezza a fine stagione". Per arrivare al traguardo dei 400 gol al Re Leone (questo il soprannome del Batistuta stabiese) mancano venti segnature. "Peccato, oggi potevo farne un altro, ho sbagliato il rigore". 

Prima uscita da dimenticare: il Mesagne incassa una sconfitta casalinga per 2-1 contro il Monteroni, ma poco importa. Il viale del tramonto per el Pajaro può aspettare. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

Torna su
NapoliToday è in caricamento