rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Sport

Scimmie contro il razzismo, l'Afro-Napoli United attacca la Lega Serie A

Per il club napoletano si tratta di un autogol. Anche la Roma si dice "sorpresa" della scelta dei tre dipinti ad opera di Simone Fugazzotto

"La campagna contro il razzismo della Lega Calcio Serie A sembra surrealmente a favore del razzismo, rafforzando gli stereotipi che in teoria dovrebbe combattere". È il durissimo commento dell'Afro-Napoli United, società calcistica partenopea chiaramente impegnata per l'abbattimento dei tabù razziali, ai quadri di Simone Fugazzotto scelti dalla Lega come simbolo della lotta al razzismo.
"Scegliere un'opera d'arte che raffigura tre scimmie per educare chi fa il verso da scimmia ai giocatori neri - prosegue il club - è un autogol insensato, al di là delle intenzioni dell'autore Simone Fugazzotto. Una scelta folle e vergognosa".

E la campagna si sta dimostrando un flop in molti contesti. I dipinti, realizzati il 15 maggio scorso durante la Finale di Tim Cup tra Lazio e Atalanta, erano stati presentati dall'amministratore delegato Luigi De Siervo come opere che rientrano nella "prima fase di un più ampio progetto sociale e culturale". Fugazzotto, artista famoso per le sue provocazioni, dipinge prevalentemente proprio scimmie e nell'opera queste rappresentano le diverse etnie caucasica, orientale e africana. Come dire: l'origine è comune.

Ma l'idea di usare proprio le scimmie a testimonianza dell’impegno contro ogni forma di discriminazione è apparsa quantomeno controversa. E all'Afro-Napoli United si è unita anche la Roma, che su Twitter ha dichiarato di essere rimasta “molto sorpresa” dai quadri. “Siamo consapevoli che la Lega voglia combattere il razzismo - è il tweet della società giallorossa - ma non crediamo che questo sia il modo giusto per farlo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scimmie contro il razzismo, l'Afro-Napoli United attacca la Lega Serie A

NapoliToday è in caricamento