Rugby, il sogno dell'Amatori Napoli è realtà: promossi in serie A

Al campo ex Nato il derby contro Partenope finisce 39 a 18 per gli Amatori, che balzano a 91 punti, a 14 dalla seconda in classifica. Duemila persone in tribuna

(foto di Luigi Petrucci)

“E' fatta! A due giornate dal termine di questo entusiasmante campionato, con l'ennesima vittoria, 39 a 18 sulla Partenope, l’Amatori Napoli Rugby pone il sigillo definitivo: serie A!”. Compie una vera impresa la formazione di Lorenzo Fusco. Nell’anno delle Universiadi tagliato l’ambito traguardo: un premio meritato, frutto di sacrifici e impegno. “Abbiamo spalancato uno scrigno. Questa è una squadra che può fare tanta strada: basta motivarla a dovere”, spiega il tecnico dell’Amatori.

“Raggiunto lo storico obiettivo. Giovani straordinari: 19 vittorie su 20 partite. Non hanno sbagliato niente”. Scoppia la festa al Villaggio del Rugby, nell’ex area Nato di Bagnoli: oltre 2 mila tifosi cantano, ballano, applaudono, urlano. Cornice unica e derby mozzafiato. “Sensazione indescrivibile. Siamo riusciti nell’intento con due giornate d’anticipo. Un sogno coronato nella stracittadina, che ha sempre un sapore particolare. Ringrazio il pubblico per il sostegno costante”, dichiara il capitano Alessandro Quarto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Visibilmente soddisfatto il presidente Diego D’Orazio. “Grazie a tutti. Gruppo fantastico, che ha lavorato con maturità e professionalità. Impegno corale dagli under 6 agli Old. Ci godiamo la festa. Napoli merita la vetrina della serie A”. Formulano i loro più sinceri auguri Marcello Martone, Mimmo Augeri, Raffaele D’Orazio, che vinsero gli scudetti nel biennio 1964-1966. Anche Christian Maggio assiste in tribuna allo storico trionfo. Così come Berardo Impegno e tanti altri. Esattamente 30 anni fa Franco Manna e Gabriele Gargano festeggiarono il salto di categoria nella massima serie e rivivono, insieme a Lorenzo Fusco, le medesime emozioni. “Meglio di così davvero non poteva andare. Riportiamo una squadra napoletana in serie A. Il passato sarà ancora nel futuro”, argomenta Manna. Il sogno diventa realtà con 91 punti, a 77 l’Arvalia Villa Pamphili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento