Pallanuoto, la Pro Recco supera un buon Posillipo 15-6

I primi della classe si impongono senza problemi a Casoria nonostante la buona prestazione dei partenopei

Foto Manuel Schembri

Nell'incontro valevole per la quindicesima giornata, la seconda del girone di ritorno del campionato di pallanuoto, serie A1, il Circolo Nautico Posillipo, quarto in classifica con ventisei punti, riceve alla piscina di Casoria la Pro Recco, in vetta alla graduatoria insieme all'An Brescia e reduce dal netto successo ottenuto a Mosca in casa della Dinamo  nel settimo turno del girone di Champions League.

Prima della partita la società partenopea ha premiato con una targa ricordo il grande ex di giornata Vincenzo Renzuto Iodice, top scorer di giornata per i suoi insieme a Di Fulvo con una tripletta, sul cui percorso il Consigliere alla Pallanuoto Gigi Massimo Esposito ha così commentato: “È un ragazzo cresciuto nel Posillipo, sarebbe per noi un grande orgoglio se raggiungesse traguardi nazionali e internazionali ancora più importanti”.

In acqua, come da pronostico, i liguri s'impongono nettamente con il punteggio di 15-6 controllando l'andamento del confronto fin dalle prime battute grazie alla devastante partenza che consente loro di portarsi sul 6-0 e alla capacità di giocare ogni palla con l'intensità di chi sa che può essere decisiva per il risultato, mentalità ulteriormente inculcata da una leggenda di questa disciplina come Ratko Rudic. I rossoverdi provano ad adottare il pressing per cercare di limitare il letale attacco avversarrio e tentare di stare attaccati il più possibile alla partita ma paga dazio subendo tre rigori e diverse espulsioni. Il risultato non penalizza in maniera  significativa il percorso dei padroni di casa nel duello per la conquista del quarto posto in virtù delle concomitanti sconfitte rimediate dalle dirette rivali anche se il rientro di Ortigia e Lazio aumenta il numero di club coinvolti nella lotta per le posizioni di rincalzo in zona final six.

Non mancano tuttavia le note positive per i padroni di casa. Massimo Di Martire conferma, al cospetto di una compagine di campioni, la sua crescita ed è il migliore dei suoi bucando Bijac tre volte. Il giovanissimo fratello Gianpiero si batte come un leone sui due lati della vasca e fornisce due assist vincenti ai suoi compagni mentre Negri si conferma la solita garanzia e impedisce che il passivo possa assumere dimensioni più ampie mettendo a referto diverse parate importanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Roberto Brancaccio commenta cosi la prova dei suoi ragazzi: “Sapevamo che il Recco non avrebbe concesso respiro e non avrebbe lasciato nulla di intentato. Abbiamo fatto una partita provando il pressing ed il rischio che si corre è appunto di subire i rigori e le tante espulsioni, non è semplice giocare a zona con una squadra così, come è il Recco, con bravi tiratori e linea di centroboa così bassa. La nostra prestazione è stata quella a tratti di subire la loro fisicità ma nella profondità, quando siamo stati bravi, siamo riusciti a servire i nostri centri nonostante un loro pressing molto tecnico e fisico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di De Luca: "Misure drastiche. Si blocca la movida"

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 28 settembre al 2 ottobre: tra proposte di matrimonio e figli legittimi e non

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

  • Elettra Lamborghini: con Napoli è vero amore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento