menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Partita del Sole, ovazione per Careca e Quagliarella

La partita di beneficenza al San Paolo è stata l'occasione per rivedere i due ex azzurri

La Partita del Sole di oggi al San Paolo di Fuorigrotta, festa della legalità ed iniziativa di beneficenza, è stata l'occasione per rivedere in campo numerosi ex azzurri tra cui Antonio Careca e Fabio Quagliarella.

Reduce da un gol agli azzurri in Sampdoria-Napoli, uno dei più acclamati è stato proprio lo stabiese. “È sempre bello tornare in questo stadio – ha spiegato il calciatore – Ora lo faccio con maggiore serenità e ringrazio tutti per l’accoglienza”. Il suo incubo, il poliziotto stalker condannato in primo grado, è oramai acqua passata. “I cori razzisti? - ha poi aggiunto dopo quanto accaduto a Genova - Mi danno fastidio, spesso vengo preso di mira però faccio finta di niente. Insigne è un campione, domenica a Marassi gli ho detto di non reagire”.

Antonio Careca ha parlato di “rammarico per il piazzamento finale del Napoli”. “Gli azzurri potevano arrivare secondi – ha spiegato il grande centravanti brasiliano del Napoli di Maradona”. “La Juve era sicuramente la più forte e ha meritato di vincere – ha proseguito – Comunque la stagione del Napoli resta positiva. Lo scudetto? Il presidente De Laurentiis deve provarci un po’ di più rinforzando qualche reparto. Mertens? Dries mi ricorda più Bebeto che Romario”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento