Sport

La tragedia di Simone Sinico: il calciatore partenopeo muore a 20 anni nel sonno

Originario di San Giuseppe Vesuviano, si era trasferito alla Centese, squadra del ferrarese che milita in Seconda Categoria

Aveva soltanto 20 anni Simone Sinico, calciatore di San Giuseppe Vesuviano che era in forza alla Centese, squadra di Seconda Categoria del ferrarese. È morto nel sonno tra mercoledì e giovedì nel suo appartamento di San Pietro in Casale, provincia di Bologna. Sulla salma verrà effettuata l'autopsia, ma pare si sia trattato di infarto.

La fidanzata provava a contattarlo senza risposta da ore, così ha chiamato i dirigenti del team. Sono questi che hanno fatto la tragica scoperta a casa sua. Simone si è spento nel sonno.

La Centese Calcio, con profonda commozione, si unisce al dolore della famiglia, dei parenti, degli amici, dei compagni di gioco di Simone. Una tragedia che colpisce l’intera nostra comunità. Riposa fra gli Angeli, Simo”: questo il saluto che il presidente del club Silvio Canelli ha dedicato lui su Facebook.

Amici, colleghi e familiari non riescono a farsene una ragione. Sinico era cresciuto negli Allievi nazionali della Ternana, poi approdato nella formazione Juniores Elite del Real Rieti. Esterno di difesa, era stato a Bra, Derthona e nell’ultima stagione al Macchia d’Isernia. Fino al trasferimento a Cento di poche settimane fa.
I funerali si terranno a Napoli, dove vive la sua famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tragedia di Simone Sinico: il calciatore partenopeo muore a 20 anni nel sonno
NapoliToday è in caricamento