rotate-mobile
Sport Ischia

Addio a Bruno Basentini, storico presidente dell'Ischia Isolaverde

Portò il club isolano alla sua migliore performance di sempre, il quarto posto in serie C1 nel campionato 1991/92

Si è spento Bruno Basentini, l'imprenditore alberghiero che portò ai massimi livelli della sua storia il club calcistico dell'Ischia Isolaverde. Aveva 78 anni. Potentino, si era trapiantato sull'isola nel '73.

Rilevò il club a metà della stagione 1989/90 da Roberto Fiore, in un'annata che finì con la retrocessione in C2. L'anno dopo vinse il campionato e tornò in C1, dove nel 91/92 si piazzò al 4to posto raggiungendo il miglior risultato di sempre. L'approccio di Basentini fu quello da presidente di grande club. Allenatore dal temperamento settentrionale (Piero Cucchi), divise sociali affidate ad uno stilista, rapporto trasparente coi tifosi: la sua presidenza fu innovativa per il tempo, fino allo cessione nel 1994.  Dopo il fallimento la squadra ripartì dall'Eccellenza, e fu Basentini a tornare alla presidenza nella stagione 2005/06. Per una seconda esperienza che durò ancor meno della prima.

Non viene ricordato solo per i meriti sportivi, fu gestore e proprietario del Grand Hotel Terme di Augusto, fondò un tour operator, ebbe ruoli in Federturismo e Confindustria e si candidò alle regionali del 2005 a sostegno di Antonio Bassolino.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Bruno Basentini, storico presidente dell'Ischia Isolaverde

NapoliToday è in caricamento